Pd, Fanelli: “In segreteria porterò proposta di unità. Stop alle polemiche”

Micaela Fanelli
Micaela Fanelli

Tra presunti complotti, e pseudo cercatori di teste, alcuni stanno trattando la crisi della giunta di Isernia come una commedia di Shakespeare, una specie di ‘Tanto rumore per nulla’… L’irresponsabilità è sempre dietro l’angolo, ed è il danno maggiore per i cittadini. C’è bisogno di serietà e lavoro di squadra”.Così Micaela Fanelli, segretario del PD regionale, commenta le ultime vicende della questione-Isernia.

Brasiello al comando del Comune è stata ed è una grande vittoria del centrosinistra; la sua permanenza nel ruolo di sindaco, ma anche un nuovo passo nell’amministrazione della città, sono cose possibili e necessarie. Questo è il mio obiettivo. Quello che dicono e pensano i cercatori di complotto e i costruttori di trame che ho visto dilettarsi in questi giorni, non capiscono che chi come me fa il sindaco ha come unica priorità l’interesse alle risposte concrete ai cittadini. E infatti la questione Isernia – continua Fanelli – riguarda proprio le scelte amministrative, i temi locali: in questi trova le proprie ragioni, segnando la necessità di rilanciare servizi e investimenti, questioni come lavoro e area di crisi. Va risolta nella casa comunale e non tentando ricostruzioni politiche. Va dato pieno mandato al Sindaco nel cercare le migliori soluzioni, ascoltando i consiglieri e i cittadini e le loro proposte di miglioramento”.

Dalle parole siamo passati subito ai fatti per dare una mano – afferma il segretario Pd – Abbiamo riunito la segreteria del Partito Democratico per dare vita un costruttivo confronto e confermare la fiducia a Luigi Brasiello. Siamo tutti decisi e uniti su una direzione precisa: non servono divisioni, ma una forte attività per rilanciare l’amministrazione, il Pd e il centrosinistra, per il bene di tutta la città. Inutili le polemiche, pensiamo a lavorare come stiamo facendo su difficilissime tematiche urgenti che ci stanno a cuore. Formazione, scuole, infrastrutture, raccolta rifiuti, aree verdi, lavoro… Ed è questo che le persone, i cittadini di Isernia, si aspettano. Su questo mi attivo da sempre, da quando sono segretario regionale, insieme alla mia squadra di partito sia per Isernia sia per gli altri territori molisani”.

Nello specifico, la segreteria Pd si è occupata dei vari territori, da Termoli a Campobasso alle aree marginali, nei momenti elettorali e non solo. Di tutti i territori regionali, e quindi anche di Isernia. Come la precedente segreteria, d’altronde. “In questo senso costruttivamente la riunione di domani è rivolta ad ascoltare le diverse ragioni, smussare e mediare posizioni per raggiungere il risultato della massima concordia, rimettendo il mandato delle scelte al Sindaco e alla sua amministrazione. Senza ingerire, ma collaborando a far avvicinare le posizioni, secondo il ruolo di servizio che un partito attento svolge sempre. Buttare benzina sul fuoco, come alcuni stanno facendo, non serve. Le divisioni non portano a niente, mettiamo l’energia e la passione necessaria per rilanciare l’azione dell’amministrazione con convinzione e determinazione. Questa la mia posizione che discuterò domani con gli altri membri della segreteria”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close