Riforme per l’Ospedale ‘Cattolica’ di Campobasso. Nuovo direttivo e nuovo volto per la Fondazione “Giovanni Paolo II”

Martedì, 2 settembre 2014, si è tenuta la prima riunione con il nuovo Consiglio Direttivo della Fondazione “Giovanni Paolo II” di Campobasso, insediatosi il 1 agosto. Parliamo della Fondazione che dal 2002, in Molise, gestisce sia l’Università Cattolica del Sacro Cuore che l’omonimo Ospedale e punta ad un rinnovamento:

  • a seguito della riunione, il nuovo direttivo cercherà di rafforzare i rapporti con il Policlinico “Gemelli” di Roma, così come già accadeva nei primi anni dalla nascita dell’Ospedale Cattolica;
  • si cercherà di attuare un piano di intervento necessario per pareggiare i conti di Bilancio;
  • scardinare il pregiudizio che c’è intorno alla Fondazione, intesa come servizio privato ed evidenziare l’elemento di “pubblico” e di beneficio senza scopo di lucro. Un servizio ospedaliero nato soprattutto per volontà della Chiesa Cattolica per aiutare gli ammalati.

A fare gli onori di casa,  l’Arcivescovo Metropolita di Campobasso Bojano, Mons. GianCarlo Bregantini, da sempre molto vicino alla Fondazione, erano presenti anche il Vescovo di Termoli Larino, Mons. Gianfranco De Luca, il Vescovo di Trivento, Mons. Domenico Angelo Scotti, e il Vicario Generale della Diocesi di Isernia Venafro, Mons. Claudio Palumbo. Infine c’è stato un dialogo aperto anche con il Presidente Frattura che ha offerto la massima disponibilità al nuovo Consiglio per progetti di integrazione tra Struttura Ospedaliera e Sistema.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close