Sfratti, Nagni: “Apriamo all’ipotesi di moratoria, ma non si faccia demagogia”

Pierpaolo Nagni, assessore regionale ai Trasporti
Pierpaolo Nagni, assessore regionale

In merito alla questione abitativa sollevata in questi giorni da Italo Di Sabato, rappresentante del sindacato Usb – associazione inquilini e abitanti, e dall’esponente di Rifondazione Comunista Arcolesse, è intervenuto l’assessore regionale Pierpaolo  Nagni.

“La situazione è delicata e cavalcare l’onda della demagogia è tanto facile quanto inutile. È ovvio che non è nel nostro interesse mettere in atto azioni punitive, ma va chiarito che ogni sfratto è un  caso a sé e che non sempre si può parlare di morosità incolpevole. Stiamo lavorando per risolvere le tante problematiche esistenti  – assicura l’assessore –  abbiamo, inoltre, già avviato, come Regione Molise,una procedura di finanziamento autonomo, pari a 500 mila euro.  Tali fondi, in aggiunta a quelli statali, che risultano del tutto insufficienti per far fronte alla  situazione che, va detto, è fortemente critica, saranno utilizzati per intervenire in casi di effettiva difficoltà e di morosità incolpevole. Detto questo, siamo disponibili all’ipotesi di una moratoria e ci impegneremo a verificarne la fattibilità. L’obiettivo è quello di fornire un sostegno a chi si trova, ad esempio a causa della perdita di lavoro, a non poter sostenere gli impegni assunti. Quel che invece non intendiamo fare  – conclude Nagni – è reggere il gioco dei furbi di turno e lasciare spazio alle  polemiche fresche di giornata”. 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close