Spese ‘pazze’ dei gruppi consiliari della Regione Molise, la Procura chiede il rinvio a giudizio per gli indagati

tribunale_campobasso-300x225La Procura di Campobasso ha inviato le prime richieste di rinvio a giudizio relative alle indagini sulle spese ‘pazze’ dei gruppi consiliari alla Regione Molise. I fatti contestati risalgono agli anni tra il 2006 e il 2011.

Come riferisce l’Ansa, in queste ore ad alcuni dei 32 consiglieri indagati sono state recapitate le notifiche delle richieste. I reati contestati vanno dal peculato all’appropriazione indebita. Reati che gli ex consiglieri e anche alcuni attuali esponenti di palazzo Moffa avrebbero commesso facendosi rimborsare spese sostenute a prescindere da loro ruolo istituzionale. Viaggi all’estero, ma anche pranzi e cene pagate dai contribuenti molisani sono finite così nel mirino della Guardia di Finanza e del pm Nicola D’Angelo.

La posizione degli indagati varia da caso a caso, si va da spese di circa 300 mila euro a serate a luci rosse, fino a scontrini relativi a rimborsi per caffè.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close