Politica

Regionali 2018, Forza Italia ribadisce il sostegno a Di Giacomo. Tartaglione: “Ma cerchiamo l’ok anche dagli altri partiti della coalizione”

La coordinatrice regionale degli azzurri: "Lavoriamo sulla convergenza da parte dei partiti più grandi della coalizione"

“Sul nome del candidato presidente del centrodestra Forza Italia ribadisce il proprio sostegno a Vincenzo Di Giacomo, ma occorre prima trovare la sintesi con gli altri partiti della coalizione”. Lo afferma Annaelsa Tartaglione, coordinatrice regionale di Forza Italia, per fare chiarezza rispetto alle scelte della coalizione per le Regionali.

“Forza Italia – dichiara Tartaglioneè a favore dell’ufficializzazione della candidatura del giudice Di Giacomo, sia come partito che attraverso le sue figure più rappresentative. Tra i partiti nazionali, non può essere taciuto, oggi noi siamo gli unici ad aver portato avanti questa proposta. Negli altri partiti  – Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia – esistono ancora dei distinguo, per quanto legittimi. La Lega, invece, non si è ancora espressa. Ma domani sarà in Molise Matteo Salvini, con il quale parlerò per individuare una strategia condivisa anche per le Regionali”.

Di fronte a una situazione ancora in divenire, insomma, Tartaglione invita alla calma al fine di fare vera sintesi. “L’atteggiamento dei cosiddetti ‘cespugli’ – aggiunge – che chiedono certezze entro questa o quella data, nell’attuale fase potrebbe essere controproducente, avendo il dottor Di Giacomo invocato la massima condivisione e convergenza sul proprio nome. I diktat o presunti tali, se posti in malafede, cosa che non mi auguro, rappresenterebbero un evidente tentativo di ‘usare’ la candidatura di una persona di indiscusso spessore come Di Giacomo per metterlo fuori gioco. Per ‘bruciarlo’, insomma, come si usa dire. Ma una figura come quella del presidente del tribunale di Isernia non può essere strumentale ai personalismi di qualcuno”. 

“In questo momento – rimarca infine la coordinatrice ‘azzurra’si lavora pertanto sulla convergenza da parte dei partiti più grandi che rappresentano la coalizione. Forza Italia, che ha accolto in precedenza l’invito dei partiti e dei movimenti minori, ha preso atto delle varie posizioni e si farà carico, pertanto, di trovare una sintesi con i grandi partiti, che rivendicano la necessità di dettare la linea, così come accade in ambito nazionale nella coalizione di centrodestra. Se i cosiddetti cespugli hanno già trovato l’intesa, consentano ora, senza ultimatum inutili, ai rami più grossi della coalizioneFi, Fdi, Noi con l’Italia e Lega – di poter concertare e decidere chi sarà il candidato governatore del Molise”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close