Sport

Circelli cede le quote ma resta presidente. Il Campobasso in mano per il 99,23% al fondo svizzero Halley Holding

Chiarezza fatta in casa Campobasso. Nicola Circelli, che resta presidente, ha ceduto il 30% delle quote al fondo svizzero Halley Holding. La proprietà, così, tramite la Cb Partecipazioni, detiene ora il 99,23% del pacchetto azionario del club rossoblù.

Trovata l’intesa tra Circelli e Gesuè: l’attuale presidente conserverà per un altro anno, fino al 30 giugno 2020, il ruolo di rappresentante legale, amministratore delegato e componente del Consiglio d’Amministrazione.

Chiarita la questione tra Nicola Circelli e Mario Gesuè, resta confermata l’assemblea societaria di venerdì 5 luglio della SSD a r.l. Città di Campobasso, attraverso la quale sarà nominato il nuovo CdA composto da quattro membri.

Le scelte tecniche saranno di competenza della Cb Partecipazioni con la conseguenza che potrebbe essere stravolto l’assetto attuale.

“Con questo accordo – le prime parole di Mario Gesuè – si apre una nuova fase per la gloriosa storia del Campobasso, in occasione del 100 anni dalla fondazione del primo club calcistico rossoblù. Abbiamo già dato prova del nostro impegno, ora vogliamo intraprendere un cammino fatto di investimenti e scommessa sui giovani talenti per una nuova stagione di successi”.

“Ringrazio la proprietà per la fiducia accordatami – ha fatto eco Nicola Circelli – Sono lieto di poter contribuire con rinnovato impegno alla prosecuzione del lavoro svolto da tutto lo staff, che da mesi a Campobasso si occupa della valorizzazione della città e della nostra amata società sportiva. Infine, ringrazio lo staff legale costituito dal professor Lucio Francario e dall’avvocato Luigi Iosa”.

 

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close