CB e dintorni

Bagnoli del Trigno, successo per l’ottava edizione del presepe artistico

Un presepe d’altri tempi che riporta scene di contadini e di pastori illuminati dall’annuncio della nascita del Messia. Un presepe curato nei particolari con la resa del dettaglio nella riproduzione miniaturistica. Un presepe di grandi dimensioni, tale da essere definito “Il presepe artistico più grande del Molise”.

È realizzato in più di tre mesi ed è il frutto della sinergia e dell’operatività di diversi volontari del posto. È proprio a loro che va il riconoscimento più grande per quest’impegno encomiabile; da premiare soprattutto la forza di volontà di persone che rinunciano al loro tempo libero per dedicarsi a questa e ad altre attività per il paese.

Quando tutto è iniziato, circa 8 anni fa, in pochi credevano di riuscire a far arrivare tante gente anche da fuori regione ed in pochi credevano, anche quest’anno, nel superamento di ogni record. Eppure i record sono fatti di numeri ed i primi a disposizione per quest’edizione dicono proprio questo; tanti visitatori, tante novità riproposte e messaggi di congratulazioni e di apprezzamento provenienti, ormai, da tutta Italia.

Tanto lavoro per ottenere un presepe sempre nuovo; proprio questo è ciò che caratterizza l’impresa di questo gruppo. Si parte ogni anno da capo reinvestendo e reinventando, con nuova e maggiore fatica, ma con il desiderio nuovo di incentivare i visitatori a tornare in paese. Si decide questo per poter passare mesi insieme, sapendo di fare qualcosa di bello per Bagnoli. Si fa anche per far crescere il turismo e l’economia di questo periodo medievale dell’anno, in cui i nostri centri (purtroppo) non svettano sicuramente tra la mete turistiche più gettonate.

Un ritorno alla semplicità che possa far riflettere sia sui doni che questa terra può offrirci sia su quanto si possa mettere in pratica per rivalorizzarla.

Per la realizzazione vengono utilizzati materiali da riciclo, oggetti e casette fatti artigianalmente che, con tanta inventiva, rendono l’esposizione qualcosa di unico e particolare. Da sottolineare la presenza di animaletti vivi che allietano soprattutto i più piccoli.

Il clima natalizio che si respira con l’accogliente musica natalizia di sottofondo fa immergere nella notte Santa, come se fosse stato riprodotto un preciso attimo. Pastori che ricevono l’annuncio degli angeli, contadini, muratori, fornai nelle botteghe e nelle cantine per un attimo si fermano e raggiungono la grotta per vedere cosa succede.

Tante le novità di questa edizione. Tra queste le riproduzioni degli 8 più famosi dipinti sulla natività, ognuno artisticamente descritto nei particolari. Altra new entry le riproduzioni in miniatura dei vari falò molisani che si accendono nella vigilia di Natale; in particolare la ‘Ndoccia di Agnone, quella di Bagnoli, di Civitanova e di altri paesi dove il rito ancora vive ed è riproposto. Ogni rito è descritto e accompagnato da un filmato che ne ripercorre le caratteristiche attuali e passate.

Nuova edizione e nuova natività con statue provenienti dalla Provincia di Roma; il fulcro di tutto il presepe risiede qui, nel luogo dove il Natale ha avuto origine; è qui che i visitatori si soffermano di più e scattano una foto ricordo per immortalare un momento del Natale particolare, il momento in cui ci ritroviamo dinanzi un presepe per meditare su quanta umiltà e semplicità è presente nella nascita del Figlio di Dio. È, inoltre, il momento per eccellenza in cui riaffiorano i ricordi e si fanno vive le tradizioni, ora più che mai da non perdere.

Al piano che precede l’esposizione del presepe confermata anche quest’anno la mostra dei presepi artigianali, anch’essi arrivati a Bagnoli da molte località. Venticinque presepi che trattano anche temi d’attualità, come l’accoglienza e la fratellanza tra le diversità di etnie, di sesso e di età. Tutti i visitatori possono votare il loro presepe preferito e si decreterà il migliore durante la cerimonia di chiusura.

Bari, Napoli, Roma, Reggio Emilia ed ovviamente molti comuni Molisani sono già scritti nel registro delle presenze e molti sono attesi nei prossimi giorni. L’invito, per lasciare un segno in questo Natale, rimane quello di non perdere.

L’VIII Edizione della Mostra del Presepe artistico più grande del Molise, a Bagnoli del Trigno fino al 6 gennaio 2019, aperto tutti i giorni dalle 16 alle 20 (per info 3459398626 – 3397830389).

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker