CB e dintorniCultura

Oratino, la vigilia di Natale rinnova la tradizione della Faglia. Generazioni intere riunite attorno al rito che simboleggia la nascita di Gesù

la_faglia_di_oratinoLUDOVICA COLANGELO

La vigilia di Natale ad Oratino diviene simbolo di allegria e tradizione: cinquanta oratinesi sfileranno, a partire dalle 15 di oggi, 24 dicembre 2016, per circa un chilometro lungo le vie del paese con in spalla “La Faglia”. Un enorme fascio di canne lungo 13 metri che simboleggia un cero per far luce nella notte in cui si rivive la nascita di Gesù Bambino. La manifestazione, infatti, termina con l’ appoggio della Faglia al campanile della chiesa madre e la sua successiva accensione.

Pratica coinvolgente per gli spettatori che, ogni anno, giungono numerosi nel piccolo paesino alle porte di Campobasso, eletto tra i borghi più belli d’Italia e che, puntualmente, attendono con ansia di vedere la piazzetta della chiesa illuminata dal grande fascio di canne. Ed è proprio questo che ha spinto gli oratinesi a far conoscere sempre di più questa tradizione con una Faglia di circa cinque metri che, qualche anno fa, sfilò tra le strade di Morcone.

Ciò che affascina chi è presente alla manifestazione è anche l’ampio coinvolgimento, nella storica tradizione, dei giovani, i quali insieme alle persone più adulte, dal mese di novembre sono impegnati nella ricerca delle canne e per la successiva realizzazione della Faglia, che avviene cinque giorni prima del 24 dicembre.

Pratiche svolte all’ aperto, nelle fredde domeniche di inverno. Il tutto per portare avanti una tradizione che ha visto coinvolte generazioni intere ed è divenuta simbolo del piccolo borgo molisano.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close