CB e dintorniCittà

La Fondazione Molise Cultura presenta il cartellone: oltre duecento gli eventi. All’ex Gil dal 16 novembre la mostra di Giorgio De Chirico, al Teatro Savoia grandi nomi

La stagione 2014/2015 della Fondazione Molise Cultura presentata da Antonella Presutti e Sandro Arco
Il cartellone della Fondazione Molise Cultura presentata da Antonella Presutti e Sandro Arco

‘200 giornate d’autore’: non accontentiamoci delle mezze stagioni: grandi nomi per la stagione 2014/2015 delle attività della Fondazione Molise Cultura. Cinema, letteratura, teatro, mostre e concerti: ce ne sarà per tutti i gusti per oltre duecento eventi.

Il cartellone della Fondazione Molise Cultura è stato presentato all’auditorium dell’ex Gil di Campobasso dal presidente Antonella Presutti e dal direttore Sandro Arco.

L’evento di apertura è in programma l’11 ottobre con il pianista Aldo Ciccolini. Il Teatro Savoia ospiterà, durante la stagione, tanti artisti di fama nazionale: Serena Dandini, Marco Travaglio, Lella Costa, Angela Finocchiaro, Giorgio Albertazzi, Luca De Filippo, Lello Arena e l’Orchestra di Piazza Vittorio.

Nel cartellone sono inclusi anche i concerti del Conservatorio ‘Perosi’ di Campobasso, la stagione concertistica ‘Amici della Musica’, la rassegna ‘Ti racconto un libro’ dell’Unione Lettori Italiani, la Settimana dell’Architettura, il Festival della Poesia e la rassegna cinematografica ‘C’era una volta l’Odeon’.

Il clou sarà la mostra di Giorgio De Chirico, mostro sacro della pittura mondiale, che sarà allestita dal 16 novembre all’8 marzo: settanta le opere del pittore, massimo esponente della corrente metafisica, vissuto tra il 1888 e il 1978.

Sempre in tema artistico, è in programma nel mese di aprile 2015 la mostra dedicata al molisano Amedeo Trivisonno, l’artista che utilizzato i volti dei conterranei per esprimere un’arte poetica.

Il Governatore Frattura e il consigliere regionale Ioffredi alla presentazione
Il Governatore Frattura e il consigliere regionale Ioffredi alla presentazione

“Il nuovo corso della Fondazione Molise Cultura – ha affermato il presidente Antonella Presuttirappresenta una sfida importante in termini di investimenti e razionalizzazione delle risorse, di costruzione di un sistema integrato di offerte, di ottimizzazione di utilizzo degli spazi, di progettazione pluriennale e di creazione di opportunità lavorativa. Il primo importante risultato raggiunto è stata la soluzione pionieristica della fusione tra due fondazioni (Fondazione Molise Cultura e Fondazione Teatro Savoia), la ridefinizione della mission di Molise Cultura puntando tanto sulla qualità dell’offerta quanto sulla quantità. La qualità proietta la nostra Regione in una proposta di alto livello che conferma le potenzialità della “provincia” e l’attenzione che il nostro territorio ha sempre dimostrato verso le iniziative d’eccellenza. La quantità rende la proposta sistematica, ricca, articolata, per così dire compatta e non occasionale. In linea con questa strategia, la Fondazione ha adottato un programma pluriennale che, partendo dalla gestione di due spazzi strategici per l’intera Regione, propone una programmazione di ampio respiro che va dalle arti visive alla musica, dal cinema al teatro alla letteratura e che si rivolge ad un pubblico attento e variegato. Siamo, dunque, sempre più convinti che dalla Cultura possa germogliare un diverso tessuto sociale, una differente prospettiva economica e valoriale, un nuovo modello di sviluppo “umanistico” in grado di ridisegnare l’orizzonte del futuro”.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close