CittàComuneCultura

Corpus Domini 2018, bilancio positivo. Viola: “Ora a lavoro per festeggiare i 300 anni dalla nascita del Di Zinno”

Un fiume di persone per i Misteri nell’anno della doppia uscita, serate dedicate ai giovani con il contest band e con i The Kolors, la voce inconfondibile di Nina Zilli e tanti eventi che hanno affollato all’inverosimile la città di Campobasso.

Cala il sipario sul Corpus Domini 2018, ma non sulla macchina organizzativa, già pronta per l’uscita bis dei Misteri, il prossimo 2 dicembre, in occasione dei festeggiamenti per i 300 anni dalla nascita di Paolo Saverio Di Zinno, il padre degli Ingegni.

Foto Katerina Barone

“È stato un Corpus Domini durante il quale il piano sicurezza e la gestione degli eventi sono perfettamente riusciti – ha affermato la presidente della Commissione Cultura, Giovanna ViolaNon era semplice far funzionare tutto alla perfezione, come un orologio svizzero, viste le tante prescrizioni dettate dalla Questura. Sono soddisfatta per come sia andata la quattro giorni più intensa di Campobasso”.

“Sono contenta per tutti gli eventi andati in scena, che hanno appassionato cittadini e turisti – il commento della consigliera comunale Viola – È stato un Corpus Domini innovativo, considerando il pubblico che ha preso parte agli eventi. È stato bello vedere intere famiglie assistere al concerto dei ‘The Kolors’ e ancor più emozionante vedere i genitori cantare con i propri figli. Il blues di Nina Zilli, inoltre, è stata una novità per la città di Campobasso. Abbiamo assistito a piazze piene e manifestazioni di qualità”.

“Si è registrata una grande partecipazione di campobassani e turisti – ha proseguito Viola – I nostri concittadini hanno avuto rispetto delle indicazioni dettate, facilitando il compito degli addetti ai lavori e godendosi la festa nella massima serenità; i turisti, invece, hanno partecipato con passione e mi auguro che le immagini dei Misteri restino a lungo nella loro mente e nei loro cuori. L’essenza del Corpus Domini di Campobasso, infatti, al di là di tutti gli eventi organizzati, sono i Misteri”.

“Gli Ingegni di Paolo Saverio Di Zinno – ha concluso Giovanna Viola – sono la punta di diamante, il cuore e il fuoco della festa più importante di Campobasso. E, per questo motivo, non vedo l’ora di ricominciare a lavorare per l’uscita straordinaria del 2 dicembre 2018. Ne approfitto per ringraziare il sindaco, gli assessori e tutti i consiglieri che hanno collaborato alla buona riuscita della festa, coi quali inizierà questa nuova avventura verso una serata magica, quella che vedrà i Misteri sfilare sotto le luminarie natalizie”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close