News dal Molise

Concluso il percorso congressuale della Cgil: eletti Rosita Florio nell’assemblea nazionale e Franco Spina nel Collegio di Garanzia Nazionale

È terminato, con la quattro giorni di Bari, il percorso congressuale della CGIL che ha portato all’elezione di Maurizio Landini che succederà a Susanna Camusso alla guida della CGIL nazionale.

L’ex leader dei metalmeccanici, già inserito nel corso dell’ultimo mandato nella Segreteria Nazionale della CGIL, ha raccolto quasi il 93% dei consensi.

“Risultato straordinario, se si pensa alle fratture che rischiavano di minare un valore imprescindibile per una organizzazione confederale: il valore dell’unità – scrive in una nota Paolo De Socio, Segretario Generale CdLT Molise L’appassionata discussione, lasciando da parte le tensioni che si erano accumulate nel corso dell’ultima fase del dibattito congressuale, ha sancito linee programmatiche definite che ripartiranno dalla cultura dell’inclusività nel rispetto delle diversità di qualsiasi natura”.

“Il richiamo alla pratica del noi – prosegue la notache deve superare qualsiasi idea di personalismo ha rappresentato il light motiv della proposta del nuovo segretario che ha invitato anche la politica a superare visioni egocentriche in favore di percorsi partecipati che favoriscano discussione e affidino ai gruppi dirigenti la responsabilità di elaborare sintesi alte e quanto più possibile condivise. All’interno delle diverse  commissioni hanno lavorato alacremente i componenti della struttura Abruzzo-Molise ed è stata garantita anche la presenza dei compagni all’interno degli organismi nazionali. Complessivamente la struttura Abruzzo-Molise ha ottenuto il giusto riconoscimento di rappresentanza negli  organismi nazionali”.

La struttura territoriale del Molise ha visto l’elezione di Rosita Florio nell’assemblea generale nazionale e di Franco Spina eletto nel Collegio di Garanzia Nazionale.

La Camera del Lavoro del Molise, nell’augurare buon lavoro al nuovo Segretario Maurizio Landini, alla Segreteria, al  tutto il gruppo dirigente eletto e, in particolare, ai propri delegati impegnati negli organismi nazionali, “è convinto che queste nuove esperienze saranno patrimonio comune e fondamentale per la crescita della CGIL territoriale nell’interesse dei lavoratori e di tutte le persone che intendiamo rappresentare”.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker