Benedetto Attili, segretario generale Uilpa: “Riforma PA, il solito gioco delle tre carte”

“Il solito gioco delle tre carte”, dichiara in una nota il Segretario Generale della UILPA, Benedetto Attili, aggiungendo: “Scavando tra le pieghe del provvedimento sulla Riforma della P.A. e della relazione tecnica di accompagnamento, emerge che la tanto decantata mobilità obbligatoria viene finanziata con risorse già destinate ad assunzioni a tempo indeterminato, compresa la stabilizzazione di personale precario”.

“E’ un assurdo controsenso”, continua Attili, “fare della staffetta generazionale uno dei punti più roboanti della riforma e, nel contempo, distogliere risorse finalizzate alle assunzioni di personale per finanziare la mobilità obbligatoria.”

“Ci colpisce negativamente” conclude il Segretario Generale della UILPA, “che il Premier, che ha fatto del cambiamento la propria bandiera, nella esecuzione dei fatti si comporti nello stesso modo di coloro che lo hanno preceduto”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close