News dal Molise

Bocce, Campobasso cede alla rappresentativa di Ascoli Piceno nella Coppa Italia

Il ritorno è in programma giovedì 10 maggio alle ore 19 al Centro Tecnico Regionale del Bocciodromo Comunale del capoluogo molisano

La rappresentativa del Comitato provinciale di Campobasso è stata impegnata nel secondo turno eliminatorio della Coppa Italia, affrontando, a Montegranaro, la squadra di Ascoli Piceno, che ha schierato due campioni del calibro di Domenico Dari, campione italiano nel 2015, e Michele Agostini, diverse volte tricolore e campione del Mondo Under 21 nel 2005 a Detroit.

Il match è terminato 2-0 (set 6-2) in favore del sestetto marchigiano, ma i campobassani non hanno demeritato.

La squadra molisana, allenata dal direttore tecnico Loreto Tizzano, è stata brava a impattare nei primi quattro set, aggiudicandosi un individuale su due con Franco Colavecchia (contro Dari, ndr) e una terna.

Sulla situazione di pareggio è terminata la prima fase dell’incontro, prima dei quattro set a coppia, tutti appannaggio della formazione ascolana.

La comitiva molisana, accompagnata a Montegranaro dal presidente della FIB Molise, Angelo Spina, ora spera nel match di ritorno, in programma giovedì 10 maggio alle ore 19 al Centro Tecnico Regionale del Bocciodromo Comunale di Campobasso.

“Abbiamo giocato alla pari di una delle formazioni che ambisce al titolo finale – ha affermato il presidente della Federbocce Molise, Angelo SpinaNella prima fase dell’incontro abbiamo disputato quattro buone partite, poi è venuta fuori la formazione ascolana. Credo, comunque, che a Campobasso non sarà semplice per i nostri avversari, seppur partano con i favori del pronostico, anche per via del risultato del match d’andata. Ascoli Piceno, infatti, ha schierato in blocco la formazione del Montegranaro, che appena quarantotto ore prima dell’incontro di Coppa Italia, superando la Rinascita di Budrione di Carpi, aveva conquistato la salvezza, con una giornata d’anticipo, nel campionato di serie A. Dal nostro punto di vista, con il lavoro fatto nell’ultimo anno, stiamo crescendo anche dal punto di vista agonistico. Stiamo abbassando l’età media delle nostre formazioni, considerando che le bocce d’alto livello richiedono anche una certa preparazione fisica e mentale”.

“Approfittiamo, inoltre, di questi appuntamenti nazionali – ha concluso il presidente Angelo Spinaanche per coniugare sport e territorio. Al ritorno, infatti, omaggeremo i nostri avversari, prima del match, dei nostri tesori, perché credo che lo sport debba essere anche veicolo promozionale del nostro Molise all’esterno. Questa è la linea che sto portando avanti da quando sono stato eletto, un anno fa, al vertice del movimento boccistico molisano”.

Hanno fatto parte della spedizione in terra marchigiana: Franco Colavecchia, Angelo Colitti, Antonio Di Tota, Antonio Verdone, Alessandro De Castro e Silvio Calabrese.

Intanto, sabato 5 maggio 2018, alla Bocciofila ‘La Torre’ di Vinchiaturo un nuovo appuntamento tricolore. Per il primo turno eliminatorio le ladies del Comitato di Campobasso affronteranno la rappresentativa di Frosinone. Un match storico: per la prima volta le bocce molisane in rosa sono ai nastri di partenza di una kermesse nazionale del calibro della Coppa Italia.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close