‘Buono da scattare’, torna il concorso fotografico che promuove la cultura dell’olio attraverso le immagini

La locandina del concorso
La locandina del concorso

Dopo il grande successo della passata edizione, torna ‘Buono da scattare’ (15 ottobre – 30 dicembre 2015) il concorso fotografico volto alla promozione della cultura dell’olio, attraverso le sensazioni dell’immagine fotografica.

L’iniziativa , indetta dall’Associazione Culturale “Un lembo di…”, in collaborazione con Olio Lembo e Annalisa Nuvelli Fotografie, si rivolge ai professionisti e fotoamatori di nazionalità italiana e spagnola.

Il concorso prevede anche una categoria per le scuole, “Giovani Fotografi” dedicata ai più giovani e con meno esperienza, la cui età è compresa tra i 13 e i 18 anni.

Il tema del concorso è la scoperta dell’olio d’oliva, inteso come prodotto chiave della nostra alimentazione e della nostra cultura mediterranea: in una goccia d’olio sono racchiuse le radici e la storia del nostro Paese.

I partecipanti possono inviare foto di landscape, food photography, reportage, ritratto creativo e qualsiasi immagine legata alla cultura dell’olio. Il concorso, suddiviso nelle sezioni “Buono da web”, “Premio alla Creatività” e “Super Vincitore Buono da scattare”, si avvale di un sistema di giuria che vede coinvolti da una parte professionisti in ambito fotografico e arti visive, dall’altra una giuria formata da un comitato di studenti di nazionalità italiana e spagnola ed infine il pubblico del web. Le migliori venti fotografie saranno selezionate dalla giuria di esperti e dalla giuria degli studenti, ed esposte in una mostra collettiva a Roma, durante la cerimonia di premiazione prevista nel mese di gennaio 2016.

“Buono da scattare” nasce dalla collaborazione e dal patrocinio di più enti, tra cui l’Ambasciata di Spagna in Italia, Roma Capitale, Comune di Gaeta, Comune di Campobasso, Università degli Studi del Molise, Fidapa Bpw Italy sezione Roma, Summit Hotel di Gaeta, Digital Camera School.

Il concorso promuove l’arte della fotografia e la tradizione dell’olio: catturare in uno scatto fotografico una sensazione, un gusto, un attimo che sa di cultura.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close