Campitello Matese, più sicuri i turisti con i servizi di soccorso attivati dalla Polizia di Stato

campitello-matese1Fornire una risposta alla domanda di sicurezza delle migliaia di turisti e appassionati di sport invernali che, come ogni anno, affluiranno presso la stazione sciistica di Campitello Matese. Questo l’obiettivo della Polizia di Stato di Campobasso che ha attivato i consueti servizi di sicurezza e soccorso in montagna con personale specializzato e appositamente formato presso il Centro di addestramento alpino di Moena.

“Il servizio – fanno sapere dagli uffici di via Tiberio – ispirato al più ampio concetto di ‘Polizia di prossimità’, rimarrà attivo fino al termine della stagione sciistica e sarà rivolto non solo al soccorso in caso di incidenti, ma anche e soprattutto alla prevenzione ed alla repressione di tutti quei reati e di quelle violazioni che potenzialmente potranno verificarsi nelle aree sciabili”.

In tale contesto, a cura della Polizia di Stato e dell’Arma Carabinieri, è stato allestito anche un punto per la ricezione di eventuali denunce, attivo prevalentemente nella fascia oraria dalle 8.00 alle 14.00. Inoltre, in concomitanza delle giornate prefestive e festive, durante le quali si registra la maggiore presenza di pubblico, sono stati programmati servizi di ordine e sicurezza pubblica che, dalle 7.00 alle 19.00, garantiranno la presenza in loco di personale appartenente a tutte le Forze di Polizia della Provincia. Particolare attenzione sarà posta, infine, ai servizi di vigilanza e controllo della viabilità.  Per evitare il parcheggio indiscriminato di autovetture e pullman, spesso causa di pericolosi ingorghi e di intralcio alla regolare circolazione anche dei mezzi di soccorso e di pronto intervento delle Forze di Polizia, nei giorni prefestivi e festivi saranno predisposte, in modo particolare nei pressi del bivio di intersezione delle strade provinciali 38 e 106, nonchè all’altezza della prima area attrezzata per il parcheggio dei pullman sulla strada provinciale 106, due zone di filtraggio presidiate in via continuativa da personale della Polizia Municipale di San Massimo e della Polizia Provinciale che, in costante contatto tra loro, permetteranno il parcheggio di veicoli nelle aree attrezzate sino al raggiungimento del numero massimo consentito.

Importante, in tal senso, sarà il contributo degli operatori della Polizia Stradale che garantiranno i servizi di specifica competenza lungo l’intero percorso di circa 15 km che da San Massimo conduce a Campitello Matese.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close