Trasporti ferroviari, il Movimento Consumatori chiede un incontro con l’assessore Nagni

Il convoglio Roma Termini - Campobasso
Il convoglio Roma Termini – Campobasso

“Il servizio ferroviario molisano, dopo l’incendio del treno, fa ‘un salto di qualità’, passando dalla situazione di  disservizio permanente al diventare un pericolo pubblico – lo scrive il Movimento dei Consumatori – . Noi non abbiamo altro da aggiungere a quanto abbiamo affermato, a quanto abbiamo suggerito in documenti, mobilitazioni, tavole rotonde, articoli, servizi giornalisti, tavoli di confronto. Abbiamo denunziato la politica dissennata di Ferrovie Italiane che ci ha regalato il bel gioiello dell’alta  velocità che ha poco valore per i cittadini non residenti nei principali centri urbani, il 70 per cento, puniti dal “trasporto locale” ridotto e inefficiente che vanifica i vantaggi di questa bella innovazione. Abbiamo denunziato la politica di Ferrovie Italiane che ha trascurato e ridotto il servizio locale per drenare i soldi del finanziamento statale destinato al servizio universale. Abbiamo chiesto due cose urgenti, semplici e non costose per dare un primo sollievo alla situazione critica, Almeno un punto di manutenzione per i treni alla stazione di Campobasso. Oggi abbiamo la dimostrazione – prosegue la nota stampa – che lo spostamento dell’officina a Benevento comporta non solo più frequenti guasti ai treni e spreco di soldi per portare i convogli alla manutenzione ma anche pericolo perché è ben ipotizzabile che per necessità della composizione dei treni le riparazioni non siano fatte nel miglior modo possibile e non del tutto per i piccoli guasti. Oggi abbiamo la prova provata che il sistema di manutenzione rappresenta un pericolo e quindi non rivendichiamo più il punto di manutenzione ma l’officina a Campobasso. Non osiamo pensare quale pericolo possa rappresentare il DCO in un grande centro, oggi Bari, domani Napoli o Bologna, che gestisce il movimento dei treni sulla rete molisana a binario unico. Oggi come ieri sappiamo che siamo nelle mani del personale dei treni professionale, dai nervi saldi, responsabile e coraggioso come dimostra. L’episodio dell’incendio di altro ieri, ma noi cittadini utenti vogliono essere affidati anche ad un sistema moderno, efficiente, sicuro. Per riprendere il confronto sui progetti di ammodernamento e miglioramento del trasporto ferroviario nel Molise, prevalentemente non realizzati; soprattutto per attuare gli interventi di emergenza che chiediamo da tempo, oggi stesso il Forum ha chiesto all’ Assessore Pierpaolo Nagni la convocazione  urgente del  tavolo di confronto”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close