Sport

Mandragora si gode il Campobasso e si proietta al match contro il Santarcangelo. L’allenatore dei lupi: “Arriveremo presto al top della condizione”

Il Campobasso, dopo aver vinto la prima partita di campionato, già è proiettato al prossimo match. I lupi saranno di scena mercoledì 26 settembre 2018 a Santacangelo di Romagna per affrontare il team che nelle prime due giornate di campionato ha ottenuto una vittoria sul proprio campo contro la Savignanese e una sconfitta a Jesi.

Il trainer Bruno Mandragora, intanto, è soddisfatto della prova dei rossoblù contro il Francavilla.Consentitemi di fare i complimenti al Francavilla e al loro allenatore Rachini – ha affermato l’allenatore dei lupi Sono una buona squadra contro cui era difficile giocare e lo dicono i fatti. Noi abbiamo interpretato la gara, l’avevamo studiata. Non siamo ancora al 100%, stiamo al 70%, ma stiamo cercando di raggiungere la migliore forma e condizione atletica”.

“La paura, dopo aver subito il gol del pareggio, era giustificata, alla luce della debacle sul campo della Sangiustese. Era importante vincere, perché credo che il Francavilla, sicuramente, arriverà tra le prime della classe. Da par nostra – il pensiero di Mandragora – dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale, però mi è piaciuto il carattere, perché abbiamo dimostrato la giusta reazione nei momenti difficili”.

L’allenatore rossoblù parla anche del portiere Alex Sposito, classe 2001, proveniente dalle giovanili dell’Empoli, che nelle prime due gara ha raccolto sei volte il pallone in fondo al sacco. “Il Campobasso – ha spiegato Mandragora ha il coraggio di schierare un 2001 in porta. Il primo gol del Francavilla è stato preso sul palo del portiere e lui lo sa. Occorre, però, avere la giusta tranquillità. Avrà modo di crescere, anche perché contro il Francavilla era anche la prima partita tra le mura amiche, davanti al numeroso pubblico campobassano, che è un punto di forza per la squadra”.

“C’è da correggere qualcosa – conclude Mandragora sulla sua squadra – ma al momento alleno i ragazzi che ho a disposizione. Sappiamo dove intervenire, ma ora pensiamo solo alla partita sul campo del Santarcangelo, altra squadra costruita per vincere il campionato”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close