Sport

Pallacanestro serie A2, inizia il campionato della Magnolia Campobasso. Al ‘PalaVazzieri’ arriva l’Athena Roma

‘Il segreto per farsi strada è di iniziare’. Potrebbe essere racchiuso in un noto aforisma dello scrittore americano Mark Twain il senso dell’esordio nella seconda stagione consecutiva in A2 per La Molisana Magnolia Campobasso. Così come nello scorso torneo, anche in questo l’avvio del quintetto rossoblù sarà sul parquet amico del PalaVazzieri, nella circostanza con la formazione capitolina dell’Athena Roma. 

ROTAZIONI AL COMPLETO Dalla loro, i #fioridacciaio hanno l’entusiasmo e la voglia di tuffarsi nella stagione regolare dopo una corposa preparazione che ha visto le rossoblù tra le prime formazioni di categoria ritrovatesi a sudare in palestra dallo scorso 20 agosto costellati da un intenso lavoro, sia fisico che tecnico, con in calendario ben sei uscite amichevoli. Nei giorni scorsi, tra l’altro, il gruppo delle magnolie si è ritrovato al completo con il rientro dall’infortunio (la lussazione del mignolo della mano destra) dell’esterna (e capitano) Roberta Di Gregorio, pronta a dare il suo contributo alla causa.

«Ho visto un gruppo carico e determinato – l’analisi della vigilia del coach Mimmo Sabatelliche ha tanta voglia di scendere in campo per una gara ufficiale dopo un mese e mezzo di lavoro continuativo. Senz’altro, come in tutte le gare d’apertura, ci sono delle insidie che dovremo avere la bravura di saper riconoscere e disinnescare».

TECNICA E LUSTRINI L’Athena Roma antagonista delle rossoblù è formazione entrata in scena nel gran ballo dell’A2 per via di un ripescaggio. Quest’estate il team capitolino è stato al centro delle cronache per l’innesto di Valentina Vignali, ala-pivot ‘patinata’ per via del suo essere modella e personaggio televisivo, oltre che cestista. Nel roster della romane, peraltro, c’è spazio anche per le qualità e l’esperienza di due ex San Raffaele come Elena Russo e Laura Gelfusa, asse play-pivot del prime rivali dei #fioridacciaio.

«Dalla loro – aggiunge Sabatellihanno l’entusiasmo di chi è salito in una nuova categoria ed ha la serenità di affrontare il campionato con tanta determinazione e la volontà di giocarsela sino in fondo».

COMPITI… IN CASA Per disinnescare i pericoli della formazione romana, in casa rossoblù, le idee sono ben chiare.

«Dovremo giocare di squadra – discetta il tecnico delle magnoliecome questo gruppo sa fare, lavorando d’insieme in attacco per trovare una soluzione ad alta percentuale, potendo contare dalla nostra su diverse opzioni realizzative. In difesa, invece, sarà determinante stringere il più possibile le maglie per ridurre il potenziale delle loro bocche da fuoco. Servirà serenità e consapevolezza di dover anche soffrire per portare a casa il referto rosa, partendo dalla difesa che potrà essere un’arma prioritaria e dalla volontà di regalare una gioia ai nostri tifosi».

RICORDANDO CONCATO A precedere la palla a due alzata dal primo arbitro (la partenopea Simona Belprato che avrà quale secondo il corregionale Giuseppe Vastarella) ci sarà un minuto di raccoglimento per commemorare la scomparsa di Antonio Concato, tra i padri dell’epopea di Vicenza nell’universo rosa.

CORSI E VERNISSAGE Oltre al lavoro in palestra, peraltro, la settimana di avvicinamento alla gara ha visto la play-guardia delle rossoblù Sofia Marangoni rappresentare il team rossoblù lunedì alla cerimonia ufficiale di presentazione dell’Open Day di A1 e della stagione di A2.

Nel weekend precedente, com’era avvenuto anche nel fine settimana dal 14 al 16 settembre, i vertici della formazione rossoblù, con in testa la presidente Palmieri, hanno preso parte al corso per team manager tenuto al centro di preparazione olimpica di Roma da Federbasket e Lega Basket Femminile.

TERZO TEMPO Linea di continuità rispetto alla scorsa stagione sarà, invece, il rito del terzo tempo con la festa in programma nella club house della formazione rossoblù al termine della contesa. Occasione, tra l’altro, per festeggiare ulteriormente il compleanno di Rossella Ferro, responsabile marketing La Molisana e tra le anime del sodalizio campobassano, cui il gruppo dei #fioridacciaio vuol tributare un regalo sostanzioso sul parquet. Con la forma rettangolare di un referto dal delicato color rosa.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close