Sport

Pallacanestro serie A2, il 2018 si chiude a Vazzieri contro il San Giovanni Valdarno

L’ultimo appuntamento dell’anno solare 2018. L’occasione per celebrare quello che è stato sinora un percorso da record, scambiandosi gli auguri per le imminenti festività natalizie e vivendo un momento di grande coesione e di vicinanza ai più piccoli con l’iniziativa del ‘Teddy bear toss’.

Oltre che confronto valido per la tredicesima giornata di campionato, per La Molisana Magnolia Campobasso la sfida sul parquet amico di Vazzieri contro il San Giovanni Valdarno assume su di sé i connotati più variegati trasformando un sabato di campionato in un vero e proprio evento.

SOLIDO PRIMATO Nel frattempo in casa rossoblù, col successo ottenuto mercoledì a Civitanova Marche, è arrivata la certezza della leadership nel girone Sud della serie A2 e, contemporaneamente, la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia come formazione al vertice del proprio raggruppamento, sinonimo di un quarto di finale contro la quarta forza del girone Nord.

«Ad agosto quando abbiamo iniziato la nostra preparazione – spiega il coach delle campobassane Mimmo Sabatelli – un simile traguardo rappresentava un po’ il ‘nostro sogno’. Con il lavoro quotidiano in palestra e l’applicazione siamo riusciti a centrare una meta che ci riempie di orgoglio, ma al tempo stesso ci restituisce la consapevolezza del percorso compiuto sinora».

FARI SUL PRESENTE Come consuetudine, però, l’attenzione del team rossoblù è sempre spostata con forza sull’attualità perché «continueremo, così come abbiamo fatto sinora, a focalizzare tutto il lavoro – precisa Sabatelli – nell’ottica dell’attenzione al momento attuale, anche perché la sfida che ci attende è di quelle difficili».

Pur avendo salutato in corsa due elementi del calibro della play Innocenti e l’ala Lazzaro accasatesi col quintetto del Ponte Buggianese, la formazione toscana, che, nella passata stagione, ha avuto proprio nelle rossoblù il team ‘bestia nera’, può contare nel suo roster anche su di una ex rossoblù come Lucia Di Costanzo. Accanto a lei, peraltro, fanno parte dell’organico anche ulteriori elementi di spicco, a partire dall’argentina Rosset, capaci di spingere il team affidato al riconfermato Orlando sino al sesto posto a quota 14 punti in piena zona playoff.

«Avere la meglio su di loro – prosegue Sabatellidarebbe ulteriore smalto a questa prima fase del nostro torneo e darebbe continuità ad un percorso senz’altro di tutto rilievo».

TEMPI RISTRETTI Complice il recupero di mercoledì a Civitanova Marche, differentemente da altre circostanze per le magnolie lo spazio di preparazione della contesa è stato per forza di cose ristretto.

«Ma – argomenta con orgoglio il trainer delle rossoblù – sono certo che la squadra si farà trovare pronta per quest’appuntamento per concludere al meglio l’anno».

SEGNALI RILEVANTI Sempre l’ultimo match delle magnolie, però, ha dato un ulteriore step di crescita al percorso delle campobassane, capaci – in riva all’Adriatico – di dar vita ad un successo che le ha viste non avere cali di tensione di fronte ad un ampio vantaggio, riuscendo invece ad ampliare il margine col passare dei minuti.

«Senz’altro, in particolare tra terzo e quarto periodo – riconosce Sabatellila squadra è rimasta molto concentrata e sono contento di quello che è stato il risultato conseguente, sia a livello di atteggiamento difensivo che offensivo, nonché dei minuti concessi e dei punti messi a segno dalle giovani del nostro vivaio».

DI COSTANZO, MA NON SOLO Sul versante Magnolia, però, l’attenzione ora è necessariamente proiettata sul confronto con le toscane.

«Sarà l’occasione – precisa il coach delle Magnolieper ritrovare e riabbracciare Lucia (Di Costanzo, ndr) che, per una stagione, è stata protagonista nel nostro impianto ed ha lasciato un bel ricordo. Poi è normale che, in estate, si fanno delle scelte ed ora ci troviamo di fronte come avversari. Intorno a lei e Rosset c’è però un nucleo di elementi pronto a dare il massimo per crearci difficoltà. E a medio termine, a mio avviso, in considerazione degli obiettivi importanti del club, ci saranno con tutta probabilità degli innesti nella finestra suppletiva di mercato per sostituire le due atlete che hanno salutato il gruppo».

BAROMETRO SERENO Dalla sua, però, la formazione campobassana è pronta ad affrontare le prossime rivali al massimo della potenzialità. Da un punto di vista fisico non si segnalano problematiche di sorta. Inoltre, anche a livello umorale, in virtù di una serie di dodici successi consecutivi in seno al gruppo rossoblù si vive una situazione di assoluta serenità, testimoniata anche dal video di auguri natalizi sulle note di ‘Jingle Bells’ registrato dalle magnolie.

ORSETTI SUL PARQUET La sfida al San Giovanni Valdarno, in sé, avrà l’ulteriore particolarità dell’iniziativa del ‘Teddy bear toss’, ossia il lancio di peluche che il sempre numeroso (e caloroso, oltre che solidale) pubblico del PalaVazzieri potrà effettuare dopo il primo canestro di contesa. In queste ore il tamtam telematico tra i supporter è continuo e tutto lascia ad intendere che, sul parquet, per giocatrici ed arbitri ci sarà da spostare un vero e proprio mare di animaletti di stoffa destinati a rendere più sereno il Natale di quei bimbi meno fortunati che saranno costretti a vivere i giorni di festa lontano dalle proprie case.

«Un’ulteriore dimostrazione della vicinanza e dell’affetto dei nostri tifosi, senz’altro un’iniziativa lodevole ed importante», discetta il tecnico rossoblù.

NATALE SOLIDALE Non solo. In quella che sarà una giornata declinata all’insegna dei valori della solidarietà insiti nell’atmosfera del Natale, a Vazzieri sarà operativo anche un banchetto con la presenza di alcuni volontari che venderanno i biglietti d’ingresso per l’evento di domenica sera al Blue Note ‘Amadeus 1991, la reunion’ in memoria di Franco Rubino, uno dei soci del club scomparso prematuramente a causa della Sla. Presso lo stand, tra l’altro, sarà possibile acquistare un minibook fotografico legato all’Amadeus, nonché braccialetti e quadernoni griffati Magnolia. Il ricavato della vendita sarà messo a disposizione dalla società rossoblù per l’evento benefico. In particolare i fondi raccolti saranno destinati alla onlus MoliRARI che opera, sul territorio regionale, per la sensibilizzazione alla lotta contro le malattie genetiche rare.

CONSEGNE TATTICHE Se l’aspetto coreografico dei peluche animerà l’avvio della contesa e la presenza del banchetto di promozione per l’evento Amadeus sarà ideale corollario alla giornata, per il resto del match i desiderata di coach Sabatelli sono ben precisi e portano ad una direzione ormai univoca nella stagione dei #fioridacciaio.

«Dovremo limitare i loro terminali offensivi – chiosa – cercando di tenerle ad un punteggio basso e minando le loro certezze con la nostra difesa. In attacco, invece, l’auspicio è quello di continuare l’attuale percorso che ci ha visto andare oltre quota ottanta punti anche nell’ultimo match di Civitanova».

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker