Sport

Calcio a 5, il Cln Cus Molise proiettato alla serie A2. Dell’Omo: “Lavoriamo convinti dei nostri valori professionali”

Con la serie A2 nel cassetto, il Cln Cus Molise ha potuto dedicarsi in queste prime settimane dopo la promozione, a potenziare i suoi organi dirigenziali, confermando così la tendenza attrattiva di una società che sta crescendo con costanza e continuità, attraverso il connubio con la città e con un pubblico che si è legato in maniera sempre più indissolubile alla squadra.

Le imprese di questa stagione hanno permesso alla società del presidente Dell’Omo di raggruppare intorno al gruppo dirigenziale nuovi sponsor e ampliare così il potenziale economico di una società già in rampa di lancio per allestire una squadra dai valori tecnici importanti, in grado di ben figurare in questa nuova esperienza in serie A2.

La road map della strategia tecnica tracciata dal mister Sanginario prevede, innanzitutto, la riconferma dei profili più importanti dai quali ripartire per impostare una nuova stagione. La prima pietra di diamante non poteva che essere, in questo senso, se non Barichello, il giocatore brasiliano già qualche mese prima della fine del campionato aveva deciso di sposare il progetto Cln Cus Molise, firmando un nuovo contratto triennale con la società campobassana, a dimostrazione di quanto sia avveduta e lungimirante la strategia programmatica di una società decisa sempre a non fare il passo più lungo della gamba.

La riconferma di Barichello vale quanto e forse più di un nuovo acquisto in questo particolare momento e funge da sprone all’entusiasmo che i tifosi di calcio a 5 campobassani stanno rivolgendo oramai in massa verso la squadra fidelizzata con il Cus Molise.

Un PalaUnimol pieno e “caliente” come quello che si è potuto vivere negli ultimi mesi della stagione appena andata in archivio è il frutto di un lavoro svolto in profondità nel tessuto cittadino, in quello sociale come in quello economico, che guarda sempre con maggiore simpatia e senso di appartenenza verso il Cln Cus Molise.

“Barichello è un tassello che avevamo già fissato per tempo al posto giusto – ha dichiarato il presidente dei campobassani Nicola Dell’Omoproprio in virtù di una programmazione sul medio e lungo tempo che ci sta premiando non solo con i risultati sul campo, ma anche con le relazioni che si stanno creando con nuovi partner economici interessati a far parte di un progetto così coinvolgente che non ha bisogno di slogan per risultare credibile. Bastava essere presenti sulle tribune del PalaUniMol per rendersi conto di cosa può rappresentare una squadra in serie A2 per la città di Campobasso e per chi sta decidendo, insieme a noi, di investire in questo nuovo step di un’avventura che affronteremo con la solita umiltà, determinazione e senza sottovalutare niente e nessuno, ma consapevoli anche dei valori professionali sui quali possiamo contare, quegli stessi valori che hanno fatto del Cln Cus Molise una delle società più interessanti e affidabili a livello nazionale per ciò che riguarda il calcio a 5 ed è anche per questo che già nelle prime fasi del mercato stiamo notando come siano in tanti i giocatori disposti a giungere a Campobasso, dove si è sparsa la voce che si può fare sport ad un certo livello, con tutte le giuste e doverose sicurezze tecniche, economiche e gestionali necessarie per campionati come quello che andremo ad affrontare”.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close