Sport

Lupi, tra sei giorni si accendono i motori. I massimi vertici del club lavorano al mercato: i colpi importanti potrebbero arrivare a fine mese, durante il ritiro di Campitello Matese

Campitello Matese, sede del ritiro estivo del Campobasso
Campitello Matese, sede del ritiro estivo del Campobasso. In home la foto dell’ultimo acquisto: il classe ’94 Matteo Bernardi

GIUSEPPE FORMATO

È scattato il countdown per l’inizio della stagione 2014/2015 in casa Campobasso. Si susseguono le riunioni organizzative negli uffici della Phlogas: i lupi, agli ordini di mister Francesco Farina, inizieranno il ritiro tra sei giorni, mercoledì 23 luglio, con i calciatori che invece arriveranno nel capoluogo molisano già dal giorno prima, per le visite mediche e per prendere conoscenza con il gruppo, che dovrebbe iniziare la preparazione precampionato con qualche pedina mancante.

Gli uomini di mercato del Campobasso, sinora, hanno messo a segno tre colpi di mercato: vestiranno il rossoblù gli attaccanti Francesco Di Gennaro e Giuseppe Todino, oltre al difensore Matteo Bernardi, classe 1994, con alle spalle già 65 presenze in serie D con la maglia del San Cesareo e due secondi posti in classifica.

I massimi vertici rossoblù, insieme con il trainer Farina, stanno lavorando al mercato degli under, che è la priorità in questo momento, dovendone sceglierne almeno dodici, che possano garantire un impegno costante per tutta la stagione. Si susseguono, dunque, le riunioni negli uffici della Phlogas, dove si stanno delineando le strategie future. E domani, venerdì 18 luglio, potrebbero esserci le prime ufficializzazioni.

La squadra, agli ordini di Farina, comunque, potrebbe partire il 23 luglio per il ritiro di Campitello Matese senza i tre colpi di mercato, necessari per il rafforzamento della squadra. I rossoblù seguono, infatti, un difensore centrale, un centrocampista centrale e un attaccante che possa giocare in tandem con Di Gennaro.

Le richieste di coloro che sono stati contattati sinora superano il budget della società, così i vertici aspetteranno che tutte le squadre inizieranno ad allenarsi, per andare su un mercato decisamente più conveniente di quello del mese di luglio. Considerando che la Lega Pro ha perso nove club, saranno almeno duecento gli atleti che resteranno senza contratto. A quel punto si potrà scegliere e spendere il giusto. L’obiettivo del Campobasso, infatti, è quello di rispettare il tetto stipendi, stabilito tra i soci del team.

Sfumato il ritorno del centrocampista centrale Guido Di Deo, prossimo a seguire il trainer Vincenzo Cosco alla Torres, e quasi archiviato il sogno di avere l’ex Lecce, Davide Giorgino, anche lui tentato dalle sirene della Lega Pro, in mezzo al campo si potrebbe aspettare Giorgio Marinucci Palermo, nelle ultime due annate capitano al Matera e alla Fermana, che a 34 anni potrebbe decidere di tornare a giocare vicino casa. In difesa il ballottaggio è tra Danilo Fusaro, reduce da due stagioni al Termolie prima ancora da altrettante annate in forza all’Atletico Trivento,e Sergio Ruggieri, ex Isernia, Agnonese, Bojano e Trivento, che ha disputato l’ultimo campionato alla Gelbison, nel girone H di serie D. Non è da escludere, se i due atleti dovessero accontentarsi dell’offerta dei rossoblù, che arrivino entrambi. In avanti, si punta sempre Simone Miani, bomber di categoria con all’attivo 56 reti in serie D nelle ultime tre stagioni, una al Città di Marino (14 gol) e due al Termoli (42 realizzazioni). Nemmeno in attacco, comunque, sono da escludere scelte diverse, sempre relativamente al monte ingaggi, che la dirigenza non vuole assolutamente sforare.

Il cantiere rossoblù, dunque, è in attività: il ritiro inizierà il 23 luglio, la prima uscita ufficiale è in programma il 24 agosto, con il primo match di Coppa Italia, con il campionato che avrà inizio il prossimo 7 settembre. Un periodo abbastanza lungo per poter assemblare la squadra, chiamata alla stagione del ritorno nel massimo torneo dilettantistico.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close