Sport

Operazione riscatto per la Chaminade Campobasso in campo contro il Giovinazzo

Operazione riscatto per la Chaminade Campobasso, chiamata a riprendere il cammino verso i playoff. I rossoblù di coach Paolo Pizzuto, dopo la sconfitta di Canosa, devono vincere contro il Giovinazzo. L’obiettivo è quello di difendere la quarta posizione dagli attacchi delle dirette inseguitrici: Cln Cus Molise, Futsal Canosa, gli avversari odierni e il Manfredonia. Cinque squadre raccolte in tre punti per due posti utili per la rassegna post-season.

I molisani sono reduci dalla bella serata di mercoledì 7, quando al ‘PalaSelvaPiana’ ha giocato il Kaos Reggio Emilia, squadra di serie A, per la Coppa della Divisione.

Archiviate entrambe le coppe proposte dalla Divisione Calcio a 5, il finale di stagione vedrà la Chaminade Campobasso concentrata solo sul campionato con le ultime quattro giornate di campionato, che si disputeranno a singhiozzo.

Si inizia oggi, sabato 10 marzo 2018, contro il Giovinazzo, sette giorni più tardi match a Montesilvano contro il Real Dem, prima di venti giorni di sosta. La Chaminade Campobasso tornerà in campo il 7 aprile per affrontare, in terra pugliese, il Futsal Ruvo, prima della chiusura della regular season, il 14 aprile, contro i ‘cugini’ del Cln Cus Molise.

Quattro partite per conservare la posizione nei playoff e prepararsi agli spareggi di fine stagione, che potrebbero allungare l’annata fino a maggio inoltrato.

Intanto, però, c’è da superare il Giovinazzo in una gara-spareggio per i playoff.

 “Mancano quattro partite – le parole di coach Paolo Pizzuto – Il match contro il Giovinazzo è importante per un posto nei playoff. L’avversario merita il nostro rispetto, in quanto ha dimostrato la propria forza in questa stagione, raggiungendo, tra le altre cose, la final eight di Coppa Italia. Ci sarà bisogno della migliore Chaminade per raggiungere l’intera posta in palio. Motivazione ed entusiasmo non ci mancano”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close