Sport

Serie D, il ‘genio’ Vittorio Esposito sfida il Campobasso: sinora tre gol da sette punti. I suoi dribbling hanno ‘ubriacato’ le difese avversarie e i tifosi del Chieti

Vittorio Esposito e la dedica a nonno Vittorio Esposito dopo il gol contro la Jesina
Vittorio Esposito e la dedica a nonno Vittorio Esposito dopo il gol contro la Jesina

GIUSEPPE FORMATO

Il molisano di San Martino in Pensilis, Vittorio Esposito, già in rossoblù con due club, sarà in campo contro il Campobasso: questo sarà il principale leit motive dell’anticipo satellitare tra il Chieti del fantasista ex Agnonese e Termoli e i lupi. Si giocherà sabato 18 ottobre 2014 al ‘Selva Piana’ alle ore 14 e la partita sarà visibile, in diretta, in tutta Europa.

FantaVittorio, con il quale c’è stata una timida trattativa la scorsa estate per l’approdo in rossoblù, a suon di dribbling ha fatto già innamorare i tifosi del Chieti, allenato dall’ex Castel di Sangro e Giulianova, Donato Ronci, e sinora è stato più volte decisivo per le sorti delle partite dei teatini.

La formazione abruzzese, al pari del Campobasso, non ha mai perso nelle prime sei gare del campionato, totalizzando dodici punti, frutto di tre successi e altrettanti pareggi. Esposito ha messo a segno tre degli otto gol totali dei neroverdi, con il suo bottino personale che, sinora, è di quattro reti, compresa la Coppa Italia, fornendo assist in quantità industriale ai propri compagni di reparto, procurandosi anche il rigore decisivo in casa della Fermana.

Esposito sarà il vero avversario dei lupi di Farina: le sue tre realizzazioni, infatti, sono state tutte decisive ai fini del risultato finale. FantaVittorio ha segnato a Scoppito contro l’Amitenina e a Fermo due gol da sei punti in trasferta (entrambe le gare sono terminate 0-1 in favore dei teatini, ndr), mentre la rete di domenica scorsa, 12 ottobre 2014, al ‘Guido Angelini’ in piena zona ‘Cesarini’ è valsa il pareggio (1-1) contro la Jesina. E proprio per la realizzazione contro i marchigiani c’è stata la dedica speciale, con tanto di ammonizione. Sfilatosi la maglia neroverde, sulla t-shirt è comparsa la scritta, rigorosamente scritta con un pennarello: ‘Auguri nonno’.Un gesto che ha emozionato lo stesso Vittorio Esposito senior, che proprio domenica scorsa ha tagliato il traguardo delle 78 primavere.

Vittorio Esposito con il suo procuratore Roberto Turco
Vittorio Esposito con il suo procuratore Roberto Turco

Tre gol e sette punti per Vittorio Esposito sui dodici totali del Chieti e per il fantasista di San Martino in Pensilis nel capoluogo molisano sarà una partita speciale, perché sarà l’osservato speciale da parte del pubblico, ma soprattutto della retroguardia rossoblù, che dovrà fare a meno di Fusaro, il quale ha rimediato la lussazione alla spalla nel match sospeso a Recanati.

Intanto, nel capoluogo molisano prosegue la preparazione in vista dell’atteso match contro il Chieti, ma il pensiero è sempre per il centrocampista Matteo Monti, ancora ricoverato a Civitanova Marche, dopo il malore che lo ha colto domenica scorsa a Recanati.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close