Cultura

Sabato 1 e domenica 2 agosto a Baranello rivive la tradizione e la cultura popolare con ‘I Rituali del Matrimonio’

Le BangaleL’emozione si ripete! Tra il profumo di naftalina, la polvere di borotalco e i colori sgargianti di carta velina il laborioso paese di Baranello si prepara al consueto appuntamento per i ‘Rituali del Matrimonio Ottocentesco’.

Un appuntamento che ‘Le Bangale di Baranello’, ormai da 24 anni, organizzano con scrupolosa coerenza e rigore. Un appuntamento atteso dai cultori delle tradizioni popolari e da tutti gli appassionati che vogliono rivivere l’emozione forte di ripercorrere antichi rituali beneauguranti e celebrativi della figura della donna che si prepara a diventare moglie e mamma.

Ogni anno lo sventolare di lenzuola ricamate, di “pannegge” con angeli e frasi d’amore, di “turnaliette” colorati e decorati e coperte “de seta lucente” è un tacito inno non solo alle spose ma a tutte le donne che con arte ed estro hanno tramandato un “tesoro bianco” fatto di ricami e merletti che nelle forme e finiture sono ammalianti come vere opere d’arte.

“Venite a rivivere con noi la tradizione del popolo contadino baranellese e molisano che esprimeva il proprio essere in una ritualità importante e fondamentale per il futuro stesso della società: la formazione della nuova famiglia” questo l’invito del presidente della Compagnia di Cultura Popolare, Paola Pinelli.

Sabato, 1 agosto davanti alla bellissima fontana di Cerere in piazza Santa Maria, alle ore 18.30 si inizierà con il rito de “l’apprezzamento” del corredo. Ci sarà il controllo scrupoloso della suocera che darà il via al trasferimento della sposa alla futura casa solo se il patto prematrimoniale “Il doddario” è stato scrupolosamente rispettato. All’assenso della suocera seguirà il corteo del trasporto del corredo fatto da tutti coloro, in costume e non, che preparato il cesto con il corredo delle nonne vorranno sfilare per rivivere la storia. Il corteo si fermerà nella splendida atmosfera dell’ex lavatoio di Baranello per assistere e partecipare al rito de “Lu Prime liette”: l’allestimento dell’alcova degli sposi. Un rito intimo e complesso svolto da donne fidate e responsabili che con cura e perizia preparano il letto che dovrà accogliere il primo atto d’amore.

A seguire, nella serata di sabato, alle ore 21.00 la serata sarà animata dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Baranello “G. Barone” che, partecipando ad un progetto scolastico frutto anche della collaborazione con Le Bangale, ci allieteranno con canti dell’antico patrimonio baranellese e ci parleranno del loro meraviglioso lavoro di ricerca e studio sulla storia di Baranello, sulle sue tradizioni, sul suo patrimonio corale e coreutico e su i suoi personaggio illustri.

Domenica, 2 agosto la trasposizione storica continua con “Il Matrimonio Ottocentesco Baranellese” ore 18.30 Chiesa San Michele Arcangelo e con il caratteristico corteo nuziale accolto da “I ponti” beneauguranti di Baranello.

La serata di domenica sarà animata dal brio delle coreografie del gruppo folk “La Pliocca” di Roccamandolfi e dall’allegria del colorato gruppo folk di Mirabello “I Mattacchini” che accompagneranno ‘Le Bangale’ nell’animazione della serata.

Sia sabato che domenica, nel corso della manifestazione culturale, sarà anche possibile visitare il meraviglioso Museo ‘G.Barone’ di Baranello con visite guidare dalle ore 17 alle 18. Pre prenotazioni è possibile chiamare il numero: 3891018993; oppure scrivere all’indirizzo e-mail: comunedibaranello.cb@virgilio.it .

Vi aspettiamo per vivere e tramandare la storia, vi aspettiamo per condividere l’emozione di sentirsi parte di una comunità, vi aspettiamo per stringerci attorno alle nostre tradizioni rispolverando l’orgoglio di essere molisani”, questo l’invito della Compagnia di Cultura Popolare ‘Le Bangale’ che vi aspetta a Baranello, il 1 e 2 agosto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close