News dal Molise

Calcio a 5 serie B, il Cln Cus Molise espugna Gubbio

VIS GUBBIO – CLN CUS MOLISE 6-7 (5-3 primo tempo)

Vis Gubbio: Beltrami, Pascolini, Bicaj, Neitsch, Cardoni, Vagnarelli, Casoli, Cresto, Wagnerl, Martella, Boscaino, Minelli. ALL. Marco Bettelli.

Cln Cus Molise: Madonna, Pietrangelo, Di Stefano, Campanella, Cioccia, Cavaliere, Verlengia,  Marro, Everton, Ferrante, Barichello, Roman Ros. ALL. Marco Sanginario

Arbitri: Paoloni di Ascoli Piceno e Gerardi di Pescara. Cronometrista: Roscini di Foligno.

Marcatori: Martella, Everton, Cresto, Wagner (2), Campanella, Bicai, Marro pt; Cioccia (2), Cardoni, Ferrante, Barichello st.

Nel catino di Gubbio, in un campo dalle dimensioni ridotte dove le giocate necessariamente si susseguono come in un flipper, i Sanginario boys erano chiamati a tornare alla vittoria dopo la bella prestazione di sette giorni prima contro la capolista Lucrezia. Dal canto loro i padroni di casa della Vis Gubbio venivano da una serie positiva importante che li ha meritatamente riconsegnati ai quartieri alti della classifica del campionato di serie B. Per entrambi i quintetti si trattava di uno scontro diretto con il vantaggio del fattore campo a favore degli eugubini ma con i campobassani ben preparati alle esigenze di gioco tipiche di un parquet come quello umbro. Partono forte i padroni di casa con veloci triangolazione e dopo appena un minuto di gioco si portano in vantaggio con Martella, bravo a finalizzare un assist al bacio di Casoli. Gli eugubini dopo il primo goal non si fermano e ci vuole il miglior Madonna per bloccare una percussione di Cresto. Dopo qualche minuto i campobassani però reagiscono e trovano il pareggio con Everton al 3′ di gioco. La partita, come era nelle previsioni della vigilia, non ha un attimo di sosta, all’ennesimo tentativo di Martella risponde subito Di Stefano con un tiro angolato e deviato fuori di un nonnulla dal portiere di casa.

I ritmi alti procurano anche qualche scontro fisico di troppo e Barichello si becca un’ammonizione per proteste al 5′. Cresto gioca di fisico e procura diversi grattacapi ai molisani che si mostrano però combattivi e decisi a rispondere colpo sul colpo. Di Stefano per fermare una ripartenza di Wagner al 7′ si prende anche lui un cartellino giallo. Nel giro di 30″ i campobassani vanno vicinissimi due volte al goal prima con Ferrante e poi con Marro, ma è Cresto in un ribaltamento di fronte a fare il 2 a 1 per la Vis al 9′. I Sanginario boys non demordono e nuovamente sfiorano il goal del pareggio con Ferrante, a tu per tu con Beltrami, e continuano a collezionare calci d’angolo. Ma nel frenetico botta e risposta al 12′ Wagner, con un tiro da fuori, trova l’angolino alla sinistra di Madonna e permette l’allungo del Gubbio.  I campobassani continuano a sottoporre l’estremo difensore di casa a bordate continue e al 13′ un fendente di Barichello viene deviato in angolo faticosamente da Beltrami. Al 14′  Bicaj deve usare le maniere forti per fermare Ferrante proiettato a rete e anche per lui arriva un giallo. Sulla successiva punizione il tiro di Cioccia trova pronto ancora una volta Beltrami. Al 15′ Barichello viene atterrato subito dopo la metà campo, punizione battuta da Cioccia e sulla ribattuta Campanella al suo esordio stagionale fa 3 a 2 e accorcia giustamente le distanze per i campobassani. Ma il 3 a 2 dura meno di un minuto perché Wagner mette dentro il 4 a 2 per gli eugubini e al 18′ con uno scambio stretto tra Cresto e Bicaj, finalizzato da quest’ultimo, arriva anche il 5 a 2. Ma il Cln Cus Molise è vivo e vegeto e Miki Marro ruba palla a metà campo e sfodera una puntina fulminante che si infila all’incrocio dei pali e riporta sotto i suoi sul 5 a 3 al 19′ e su questo risultato si giunge al riposo. Nel secondo tempo i molisani si ripresentano in campo schierando il portiere brasiliano Roman Ros tesserato in settimana. Dopo 20″ punizione di Cioccia e a pochissimi passi dalla linea di porta Ferrante colpisce il palo alla sinistra del portiere di casa. Ci prova poi Barichello, con due tiri da fuori, ma non trova la porta di un niente e poi Cioccia con uno slalom ubriacante semina il panico nel cuore dell’area eugubina, ma Beltrami ci mette i piedi e rimedia in qualche modo. I primi 5′ del secondo tempo sono tutti di marca campobassana e giunge a confermarlo un missile di Cioccia da fuori area che incoccia sul paletto interno alla destra di Beltrami e poi termina in goal per il 5 a 4. Al 6′ un destro di Barrichello fa la barba al palo a portiere ormai battuto. I padroni di casa sono costretti a commettere falli a ripetizione per tamponare le percussioni dei campobassani e al 7′ hanno così già raggiunto il bonus dei cinque falli.  Al 10′ minuto, dopo l’ennesimo fallo del Gubbio, Cioccia va al tiro libero ma Beltrami para di piede la conclusione del dieci molisano. All’11’ Marro colpisce l’incrocio dei pali, il forcing molisano continua a macinare occasioni da goal ma il pareggio non arriva nemmeno dopo che Ferrante si libera e tira colpendo l’ennesimo palo di giornata. Arriva, invece, su una percussione centrale di Cresto il goal di Cardoni per i padroni di casa al 13′ in maniera quasi impensabile visto il volume di gioco espresso dal Cln Cus Molise. Di Stefano con un tiro da fuori costringe Beltrami al 16′ ad allungarsi fino all’incrocio dei pali per deviare in angolo la conclusione. Finalmente Ferrante al 17′ la mette dentro e riporta sotto di uno i suoi, 6 a 5, per un finale palpitante, con Marro che mette a dura prova i riflessi di Beltrami girandosi in un fazzoletto e tirando da centro area ma senza successo. Al 18′ Cioccia va alla battuta di un tiro libero, tutto il pubblico fischia pesantemente per deconcentrarlo ma il dieci molisano mira all’angolo basso alla destra del portiere e fa 6 a 6. Una sentenza, non definitiva perché a 8″ dalla fine Barichello la ribalta per un 7 a 6 da brividi e più che meritato per quel che si è visto in campo.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close