News dal Molise

Francesco Capalbo, docente Unimol, nel Consiglio di Sorveglianza dell’Organismo Italiano di Contabilità

La Corte dei conti ha avviato una collaborazione istituzionale con l’Organismo italiano di contabilità (OIC), l’Istituto che redige i Princìpi contabili nazionali per la redazione dei bilanci e partecipa, tra le altre attività, all’elaborazione dei Princìpi contabili internazionali (Ias/Ifrs). Tali Princìpi, oltre ad essere la base per la redazione dei bilanci delle numerosissime società partecipate dalle pubbliche amministrazioni, sono ormai riferimento costante anche per la redazione dei bilanci di tutti gli enti pubblici che redigono il bilancio secondo il principio della competenza economica, quali, ad esempio, aziende sanitarie ed università.

Il filo conduttore per intessere tale collaborazione trova quale naturale via l’impiego della Scuola di Alta Formazione “Francesco Staderini”, da poco istituita dal Consiglio di Presidenza della Corte dei conti. Ed è proprio in tale prospettiva che il Presidente della Corte, Angelo Buscema, ha ritenuto opportuno designare alla partecipazione al Consiglio di Sorveglianza dell’OIC, Francesco Capalbo, membro del Comitato Scientifico della Scuola, Professore ordinario di Economia aziendale presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi del Molise e Delegato del Rettore al Bilancio.

Già professore di prestigiose business school Australiane, il prof. Capalbo vanta nella propria esperienza accademica e professionale la partecipazione nel Consiglio scientifico e direttivo (IPSASB), la Commissione internazionale che emana e stabilisce le regole contabili per la redazione dei bilanci economici per le pubbliche amministrazioni di tutto il mondo, è, infatti, uno dei 18 membri che compongono il Board.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close