News dal Molise

Sitting Volley, Antonella Di Cesare rientra nel giro della nazionale azzurra

Un anno di pausa per impegni professionali e per l’atleta Antonella Di Cesare l’opportunità di rientrare subito nel giro della Nazionale Femminile di Sitting Volley.

La conferma della convocazione al prossimo collegiale è giunta direttamente da Amauri Ribeiro, allenatore delle Azzurre e Direttore Tecnico di Sitting Volley intervenuto al convegno organizzato dalla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università degli Studi del Molise, in collaborazione con la Fipav Molise, dal titolo “Il Sitting Volley: allenamento e prestazione sportiva, dall’aula al campo”.

All’incontro ospitato nell’impianto del CUS Molise, la giocatrice molisana ha partecipato nel duplice ruolo di testimonial ed insegnante coinvolgendo alcuni suoi studenti dell’ITST “G. Marconi” di Campobasso nella dimostrazione pratica della disciplina paralimpica.

Le dichiarazioni di Antonella Di Cesare a margine dell’iniziativa: “Sono molto felice ed emozionata di aver ricevuto la comunicazione, col nuovo anno ritroverò le mie compagne di Nazionale e comincerà la preparazione ai prossimi Europei di luglio 2019. Presto la Federazione definirà il programma di avvicinamento a questo importante appuntamento, sarà certamente molto intenso e rappresenterà l’occasione per confermare gli enormi passi in avanti che tutto il movimento sta compiendo.”

E poi Tokyo 2020, dopo la straordinaria performance delle Azzurre alla prima partecipazione ai Mondiali, quarto posto e medaglia sfiorata, superate soltanto dalle prime due nel ranking internazionale, Stati Uniti e Cina, la Nazionale Femminile tenterà di qualificarsi alle prossime Paralimpiadi.

L’ottimo risultato di luglio a Rotterdam ha aumentato il ranking dell’Italia, ma conquistare il posto che ci consentirà di prendere parte ai Giochi sarà una sfida ancora maggiore. Di fatto 5 Nazionali su 8 sono certe di partecipare: il Giappone paese ospitante, gli Stati Uniti campioni paralimpici in carica, la Russia è già qualificata, la Cina quasi sicuramente, per il Continente africano il Ruanda la più accreditata. Dovremo vedercela contro avversarie molto forti, Ucrania per esempio e Olanda che certamente vorrà riscattare il 3 a 2 subito in casa proprio dall’Italia agli ultimi Mondiali.”

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close