Sport

Bucchi illude, l’ex Trivento Bisegna rimedia. Il Campobasso perde anche ad Avezzano. Il Lupo non ha idee e identità. Pareggi per Isernia e Olympia Agnonese

La foto del Campobasso prima dell'inizio della partita. Sullo sfondo i tifosi rossoblù ad Avezzano
La foto del Campobasso prima dell’inizio della partita. Sullo sfondo i tifosi rossoblù ad Avezzano

AVEZZANO – CAMPOBASSO 3-1

Avezzano: D’Avino, Valerio, Felli, Sassarini, Menna, Tabacco, Bittaye (74′ Puglia), Kras, Di Genova (78′ Larosa), Bisegna, Di Massimo (81′ Persia). A disp. Ciciotti, Marretti, Venditti, Ndiaye, Tariuc, Iommetti. All. Alessandro LUCARELLI.

Campobasso: Grillo, Corbo, Raho, Censori, Carminucci, Gattari, Bontà (73′ Fiore), Valentini, Bucchi, Dimas (81′ Todino), Alessandro. A disp. Capuano, Fusaro, Di Pasquale, Lenoci, Santangeli, Grazioso, Lucchese. All. Roberto CAPPELLACCI.

Reti: 15′ Bucchi, 16′ e 66′ Bisegna, 38′ Di Genova.

Ammoniti: Bisegna, Censori.

Espulso: al 49′ Carminucci (C) per fallo su Bisegna.

Arbitro: Carmine Lopriore della sezione di Foggia (Pellegrini-Di Tondo di Barletta).

'Solidarietà agli alluvionati' è lo striscione degli Smoked Heads 86
‘Solidarietà agli alluvionati’ è lo striscione degli Smoked Heads 86

ALESSANDRA POTENA

Arriva da Avezzano l’ennesima delusione stagionale. I lupi cedono per 3-1: mattatore dell’incontro è l’ex Trivento Bisegna, autore di una doppietta e protagonista anche di una conclusione terminata sul palo.

Eppure la gara era iniziata bene per il Campobasso con il vantaggio di Bucchi al quarto d’ora, ma la gioia è durata appena sessanta secondi. Il tempo di mettere il pallone a centrocampo e subire il pareggio. I rossoblù hanno continuato a giocare per altri dieci minuti, prima di sparire dal campo. E l’Avezzano ne ha approfittato, chiudendo il primo tempo in vantaggio con la rete di Di Genova e il gol del definitivo 3-1 di Bisegna. Allo stadio ‘Dei Marsi’ è arrivata anche la quarta espulsione in otto gare: Carminucci ha terminato la propria gara al 49′.

Entrambi gli allenatori, Cappellacci e Lucarelli, propendono per un offensivo 4-3-3. Il trainer del Campobasso lancia Corbo dal primo minuto, confermando Grillo tra i pali. In difesa i centrali sono Carminucci e Gattari, sulla sinistra c’è Raho. In mediana Censori, Valentini e Bontà. Nel tridente offensivo Alessandro e Dimas appoggiano Bucchi.

Si vede subito il  Campobasso con un’azione coriacea: Alessandro parte sulla destra, serve al centro Bucchi, il quale appoggia a Dimas, il cui sinistro è respinto da D’Avino.

La risposta dell’Avezzano si registra al 3′, favorita da un errore di Carminucci. Il centrale dei lupi sbaglia il disimpegno per Censori, ne approfitta Sassarini, che si incunea nella maglie della difesa molisana. La sua conclusione dà solo l’illusione ottica del gol, terminando la propria corsa sull’esterno della rete.

Grillo protagonista al minuto 11 su Kras, il quale ci prova dal limite calciando di punta. L’estremo difensore dei lupi si rifugia in calcio d’angolo.

Ancora uno striscione degli Smoked Heads: 'Ciao Pier'
Ancora uno striscione degli Smoked Heads: ‘Ciao Pier’

Il Campobasso passa in vantaggio al quarto d’ora. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Dimas serve Raho, bravo a trovare Bucchi, il quale in piena area di rigore si gira sul sinistro e conclude a rete. 

Botta e risposta allo stadio ‘Dei Marsi’, perché l’Avezzano pareggia un minuto dopo (16′). L’ex Trivento Bisegna calcia direttamente in porta dai trenta metri, la palla si insacca sotto la traversa. Grillo avrebbe potuto fare qualcosa in più.

I molisani rispondo al 19′: verticalizzazione di Dimas per l’inserimento di Censori, che a tu per tu con D’Avino prova a scavalcarlo con un paio di finte. Il mediano prova la conclusione, respinta dal numero uno locale, sulla ribattuta arriva Bontà che manda di poco alto sulla traversa.

La partita è gradevole, anche complici i tanti errori individuali, come quello di Bontà, che innesca il contropiede dell’Avezzano. L’ex Trivento serve Di Massimo (il classe ’96 che a gennaio passerà alla Juventus e osservato speciale dalle telecamere di Sky), che incredibilmente a porta vuota manda il pallone di poco a lato.

L’Avezzano alza il baricentro e si rende più volte pericoloso, come al minuto 35 quando Bittaye crossa al centro dell’area di rigore verso Di Genova, che colpisce di testa con il pallone facile preda di Grillo. E’ il preludio al vantaggio abruzzese, che arriva puntuale al 38′. L’Avezzano sfrutta molto la sua corsia mancina e approfitta della ‘zemaniana’ retroguardia ospite: Kras è libero di mettere al centro per Di Genova, che tocca quanto basta per battere ancora Grillo. Avezzano – Campobasso 2-1: il sorpasso è stato effettuato.

L’Avezzano prova a chiudere le ostilità e al 40′ è uno scatenato Bisegna ad andare alla conclusione. Grillo, con un guizzo felino, devia il pallone sul palo. Si chiude il primo tempo con l’Avezzano in avanti e con il Campobasso che, dopo il buon inizio, ha subito il ritorno degli abruzzesi.

La ripresa si apre con i lupi molisani in avanti, alla ricerca del pareggio. Alessandro dalla sinistra lascia partire un traversone sul quale Bontà arriva in tuffo di testa, ma il pallone sorvola la traversa della porta locale.

Piove sul bagnato in casa Campobasso. I lupi restano in inferiorità numerica: ad anticipare la doccia, al 49′, è Carminucci, a causa di un duro fallo su Bisegna. E’ la quarta espulsione dei rossoblù nelle prime otto giornate dopo quelle di Gattari, Capuano e Boldrini.

Gli abruzzesi approfittano della superiorità numerica e al 54′ vanno vicini al tris. Di Massimo ci prova dal limite dell’area di rigore, sulla conclusione interviene Gattari, che col corpo salva la retroguardia dei rossoblù, deviando la sfera in corner.

Una timida reazione del Campobasso si registra al 58′ con una conclusione di Dimas. Il tiro è smorzato dal difensore e la palla è facile preda di D’Avino.

La squadra di Cappellacci prova a inseguire il pareggio. Al 64′ la verticalizzazione è di Bontà per Dimas, che entra in area di rigore e ci prova di sinistro. D’Avino si rifugia in calcio d’angolo. Sul corner seguente, dopo la ribattuta della retroguardia ci prova Censori dai sedici metri. Il pallone, però, si spegne sul fondo.

L’Avezzano chiude i conti al 66′ con la terza marcatura, la doppietta dell’ex Trivento, Bisegna. La conclusione dal limite dell’attaccante biancoverde beffa ancora Grillo.

Il Campobasso prova a riaprire la gara con alcune sortite offensive. Al minuto 69 Dimas dalla bandierina, Bucchi di testa. Palla nell’angolino basso, D’Avino con un guizzo felino salva la porta abruzzese. Due minuti dopo, Bucchi riceve palla da Valentini sulla trequarti, il dribbling su un avversario, prima di servire Dimas. Il fantasista sudamericano prova la conclusione: la sfera lambisce la traversa.

L’Avezzano controlla, il Campobasso prova a rendere meno amara la sconfitta. La conclusione di Raho all’88’ sfiora il palo.

Non c’è più tempo, l’Avezzano vince 3-1. Il successo di sette giorni prima è stato solo un raggio di sole in un clima nebuloso. L’unica nota positiva di giornata: le sconfitte di Fano e Sambenedettese. Una magra consolazione: il Lupo doveva ammazzare il campionato. Le prime otto partite, al contrario, hanno regalato solo delusioni. C’è tutto il tempo per recuperare sei punti al Fano, ma il Campobasso deve iniziare a macinare gioco e punti. Fino a Natale la parola sconfitta dovrà essere cancellata dal dizionario rossoblù.

La pagella dei calciatori rossoblù: Grillo 6, Corbo 5.5, Raho 5.5, Censori 5.5, Carminucci 4.5, Gattari 5.5, Bontà 5, Valentini 5.5, Bucchi 6.5, Dimas 6, Alessandro 5.5, Fiore 6, Todino sv.

Le partite dell’8^ giornata nel girone F di serie D

Amiternina – Isernia 2-2 (11′ rig. Panico, 54′ De Matteis, 64′ D. Lenard, 69′ Ruggieri)

Avezzano – Campobasso 3-1 (15′ Bucchi, 16′ e 66′ Bisegna, 38′ Di Genova)

Chieti – Monticelli 3-2

Jesina – Fano 2-0

Fermana – Castelfidardo 1-1

Olympia Agnonese – Folgore Veregra 1-1 (12′ Pedalino, 19′ Marolda)

Recanatese – Giulianova 1-0

Sambenedettese – Matelica 1-4

San Nicolò – Vis Pesaro 3-1

La classifica: Samb 16, Fano 16, San Nicolò 15, Avezzano 14, Matelica 13, Monticelli 13, Chieti 13, Isernia 12, Folgore Veregra 11, Recanatese 11, Campobasso 10, Castelfidardo 10, Fermana 10, Jesina 8, Agnonese 8, Giulianova 7, Vis Pesaro 5, Amiternina 4.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close