Sport

Serie D: Campobasso, Agnonese e Termoli tre pareggi per iniziare la stagione. Le impressioni di Farina, Donatelli e Catalano

campobasso contro jesina
Il Campobasso sceso in campo a Jesi dal primo minuto (foto Riccardo Coccaro, sito ufficiale società)

Le tre squadre molisane del girone F di serie D hanno iniziato il campionato con altrettanti pareggi: un punto a testa e chi recrimina di più è, senza ombra di dubbio, l’Olympia Agnonese. I granata, alla vigilia, contro la superfavorita del campionato, la Sambenedettese, avrebbero firmato per un pari, ma a venticinque minuti dalla fine lo score diceva 3-0 per gli altomolisani e in superiorità numerica. Al triplice fischio finale il 3-3 sa di beffa.

Un punto con rimonta a Jesi per il Campobasso di Farina e con un paio di buone chance fallite nel finale per portare a casa l’intera posta in palio, dopo essere stati in svantaggio per oltre 50 minuti.

Uno scialbo, ma prezioso, 0-0 per il giovanissimo Termoli al cospetto del Chieti, in una gara che ha visto un ottimo afflusso di pubblico, complice il gemellaggio tra le due tifoserie.

“Siamo partiti timorosi – ha affermato il trainer Francesco Farinae siamo usciti fuori soltanto dopo il gol della Jesina, squadra da rispettare. I marchigiani avrebbero meritato qualcosa in più nella prima frazione di gioco, ma nel secondo tempo avremmo potuto tranquillamente vincere. Lazzarini e Cianci non hanno avuto la giusta freddezza sottoporta”.

Farina, nel postpartita, ha parlato anche dei singoli: Todino e Vitelli su tutti. “Todino – ha proseguito Farina – ha fatto bene sia da trequartista, che da esterno. Vitelli, invece, è stato prezioso. Nel basket c’è la cultura del sesto uomo, nel calcio si vince in quattordici. Vitelli è specializzato in entrate a gara in corso, quando tecnica e forza possono essere devastanti nel momento in cui gli avversari si allungano. Sono contento della sua prestazione: ha segnato e offerto un prezioso assist a Lazzarini”.

Qualcosa da rivedere i lupi ce l’hanno in difesa: il gol subito ha messo in luce alcune difficoltà. “Eravamo consapevoli delle caratteristiche di Traini – ha detto l’allenatore rossoblù –, che è stato bravo a intraprendere e vincere i duelli uno contro uno. Abbiamo provato, con la difesa alta, a metterlo in fuorigioco. Occorre considerare, comunque, che la nostra difesa annoverava l’ultimo arrivato Nicolai e Dragone, che per la prima volta hanno giocato dall’inizio”.

Farina, infine, ha parlato della serenità che occorre dare a questo gruppo: “In settimana c’è stata qualche tensione di troppo. D’altronde, non dovevamo vincere la Coppa, né ci è stato chiesto di arrivare primi. A Jesi abbiamo fatto risultato su un campo sul quale poche squadre strapperanno punti”.

Il nuovo allenatore dell'Agnonese, Giuseppe Donatelli, con il presidente Antonio Melloni
Giuseppe Donatelli, con il presidente Antonio Melloni

Ad Agnone non poteva che essere rammaricato il trainer Giuseppe Donatelli: “Per un’ora abbiamo giocato magnificamente, segnando tre gol alla Sambenedettese che sarà tra le protagoniste del campionato. Abbiamo fatto divertire e sognarei tifosi per oltre un’ora, poi abbiamo avuto un blackout più mentale, che fisico. Abbiamo peccato di inesperienza. C’è grande amarezza e per questo dobbiamo riflettere, ma anche maturare. Non dovremo più gettare alle ortiche simili chance. Paradossalmente abbiamo giocato meglio undici contro undici”.

Il più soddisfatto di tutti è l’allenatore del Termoli, Pasquale Catalano, avendo schierato per oltre quaranta minuti due calciatori del 1997, due del 1996, uno del 1995 e uno del 1994: “Abbiamo condotto una gara di sofferenza al cospetto di un Chieti dalle grandi firme – le sue affermazioni –. Dovremo lavorare ancora sull’organizzazione. Io ho tanto coraggio a far giocare tutti questi giovanissimi. Dobbiamo ancora mettere minuti nelle gambe e

Il Termoli che ha sfidato il Campobasso
Il Termoli che ha sfidato il Campobasso

approfitteremo della gara di mercoledì di Coppa Italia come tappa di avvicinamento al prossimo incontro di campionato”.

Domenica prossima, 14 settembre, è in programma la seconda giornata del girone F di serie D: il Campobasso riceverà l’Amiternina, l’Olympia Agnonese giocherà a Castelfidardo, mentre il Termoli sarà ospite del Matelica.

giusform

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close