News dal Molise

Nella Chiesa di San Paolo la festa del patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo

Oggi, sabato 29 settembre 2018, ricorre la festività di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato.

In tale occasione, in questo capoluogo – alle ore 9,45 – nella Chiesa di San Paolo adiacente la Questura, sarà celebrata una Santa Messa officiata dal Cappellano della Polizia di Stato Don Francesco Rinaldi.

La celebrazione eucaristica, aperta a tutti i cittadini, si svolgerà alla presenza del Prefetto e del Questore di Campobasso con la partecipazione del personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno, di un folto numero di Allievi frequentatori del 10° corso Vice Ispettori presso la locale Scuola Allievi Agenti “Giulio Rivera”, dei familiari dei Caduti in servizio e vittime del dovere della Polizia di Stato nonché di una rappresentanza dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato (ANPS).

Nello spirito di vicinanza con la società civile, il Questore, accompagnato da una rappresentanza di personale della Polizia di Stato, parteciperà  – nel pomeriggio – alle celebrazioni religiose previste a Ripalimosani in onore del patrono San Michele Arcangelo. Ciò fa seguito ad un precedente altro importante momento di prossimità con la cittadinanza, tenutosi lo scorso 7 maggio in occasione del Bicentenario della riapertura al culto della Chiesa di San Michele Arcangelo di Baranello; in quella circostanza si esibì anche la Fanfara della Polizia di Stato.

Difensore del popolo di Dio, vincitore nella lotta del bene contro il male, San Michele Arcangelo fu proclamato patrono e protettore della Polizia, da Papa Pio XII, il 29 settembre 1949, per la naturale assonanza con la missione assolta quotidianamente, con professionalità ed impegno, da ogni singolo operatore.

Il poliziotto, infatti, è chiamato ogni giorno ad assicurare il rispetto delle leggi, l’ordine e la sicurezza dei cittadini a favore dei quali orienta il suo servizio che trova espressione e sintesi nel motto “sub lege libertas”.

E a questo impegno costante la Polizia di Stato unisce altresì la straordinaria funzione di soccorso ed assistenza pubblica rappresentata nel suo stemma araldico con la doppia fiaccola incrociata.

Anche quest’anno, le celebrazioni connesse alla ricorrenza del Santo Patrono saranno accompagnate dal “Family Day”, giunto alla quattordicesima edizione. Tutti gli uffici e le strutture della Polizia di Stato saranno aperti alle famiglie dei poliziotti a motivo di gioiosa condivisione del senso e del valore dell’impegno e dell’operato quotidiano dell’Istituzione.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close