News dal Molise

Donare organi e tessuti, un atto nobile: l’Aido Agnone incontra gli studenti degli istituti superiori

Sensibilizzare le giovani generazioni al tema delle donazioni di organi e tessuti. Il gruppo Aido (Associazione italiana donatori di organi) “Andrea Masciotra” di Agnone incontra le classi quinte  degli istituti superiori della città. Lo farà giovedì 22 novembre a partire dalle ore 10,30 nell’aula magna dell’Istituto tecnico industriale statale ‘Leonida Marinelli’. L’evento vedrà la partecipazione di un trapiantato che racconterà la sua esperienza diretta ponendo l’accento sull’importanza della donazione, atto nobile che riconsegna la speranza di vivere a chi è in attesa di ricevere un organo. “Iscriversi all’Aido, diventando così automaticamente donatori, significa dare un senso non solo alla propria vita quotidiana, ma anche alla propria morte soprattutto quando questa è accidentale e quindi ci coglie nel pieno della nostra salute” sottolinea Riccarda Sabelli, presidente del gruppo Aido “Andrea Masciotra”. Ricco il programma che inizierà con i saluti affidati alla dirigente scolastica dell’istituto Omnicomprensivo “G.N.D’Agnillo”, Tonina Camperchioli. Seguirà l’intervento della psicologa Rita Viscovo, consigliera nazionale e presidente dell’Aido provinciale di Isernia che parlerà di  “Noi e la donazione di organi”. Subito dopo prevista la proiezione di un filmato che anticiperà  l’intervento dell’anestesista Bruno Visocchi su “Il percorso della donazione di organi e tessuti”. Infine parola a Silvana Imbriaco, presidente del gruppo Aido comunale di Venafro e in passato donatrice di midollo osseo.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close