News dal Molise

Amministrative, Battista contro la politica della paura. “La candidata della Lega scredita il lavoro delle Forze dell’Ordine. La politica dell’odio serve a chi non ha nulla da dire”

“I dati della questura sono inequivocabili: reati in calo a Campobasso e provincia (-10%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il maggiore e rinnovato impegno profuso nel contrasto al traffico di stupefacenti si è tradotto nell’aumento (+ 220%) del numero degli arrestati. Nel periodo preso in esame, la Polizia di Stato ha sottoposto a controllo 33.909 persone, facendo registrare un aumento (+ 21%) rispetto al periodo precedente. Rispetto alla media italiana, la delittuosità sul nostro territorio è nettamente inferiore (- 37%)”.

Così il sindaco uscente e ricandidato Antonio Battista che, ricorda come “l’operazione ‘Alcatraz’ di questa notte ne sia la conferma”. “La Procura della Repubblica, coordinata dal dott. Nicola D’Angelo, con gli uomini della Squadra Mobile guidati da dott. Raffaele Iasi, – dice –  hanno sferrato l’ennesimo colpo allo spaccio di stupefacenti. A chiara dimostrazione di un lavoro continuo per la nostra sicurezza”.

“Invece, – rimarca Battista – la propaganda della candidata della Lega (ex Nord) punta esclusivamente alla paura dei cittadini. La percezione della paura è uno strumento pericoloso da usare. Si urla, mentendo, sulla necessità di avere più sicurezza per sé e per i propri figli. La candidata dichiara la necessità di avere dei presidi fissi delle forze dell’ordine per contrastare la criminalità. Così facendo, oltre a screditare l’encomiabile lavoro delle forze dell’ordine nella nostra città, si evidenzia la volontà di distrarre i cittadini da una politica priva di contenuti e proposte per governare il nostro capoluogo di regione”.

“Quali sono le reali intenzioni del centrodestra? Come intende governare?  E poi, – chiede ancora Battista – la candidata conosce quali sono le autorità preposte per il controllo del territorio? Lei è consapevole che il sindaco ha l’onere di amministrare il territorio e non può intervenire su decisioni investigative e di ordine pubblico?”

“La paura – conclude – serve a chi non ha nulla da dire, e la professa anche se deve calpestare i cuori delle donne e degli uomini delle Forze dell’Ordine che operano nella nostra città, rendendola grazie al loro spirito di servizio, uno dei luoghi più sicuri in Italia”.

MESSAGGIO POLITICO

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close