News dal Molise

Its Demos, terminato il primo corso: 13 diplomati già lavorano

Un grande successo ha riscosso il primo corso formativo, della nuova gestione,  organizzato dall’Its Demos sull’agroalimentare. Il 76% degli studenti diplomati ha già trovato lavoro, precisamente 13 su 21. Esito più che soddisfacente per coloro che hanno frequentato il percorso formativo per “Tecnico superiore dei processi di trasformazione agroalimentare dei sistemi molitorio, pastario, prodotti da forno e birrario” del biennio 2015-2017.

“Gli Istituti tecnici superiori rappresentano oggi un’opportunità significativa per favorire lo sviluppo di competenze funzionali all’occupabilità e all’occupazione – afferma Rossella Ferro, presidente Its DemosElemento distintivo degli Its è la partecipazione delle imprese. Una collaborazione virtuosa tra sistema formativo ed impresa che oggi appare come condizione indispensabile per sviluppare competenze negli studenti e abilitarli al meglio per il mondo del lavoro in continua trasformazione. Tra i soci delle Fondazioni Its che intervengono nella progettazione dei percorsi in relazione alle figure nazionali di riferimento, prevalgono quindi le imprese, a seguire il sistema scolastico e formativo, le università, i centri di ricerca scientifica e tecnologica”. 

Le aziende molisane, sedi di tirocinio, sono state La Molisana, Semolerie Ferro, Sirio Unipersonale, Reattiva, Molino Caputo, Dolce Amaro Papa, Molino Cofelice, panificio Priolo, Birrificio Sannita, Birrificio Catrocca, Birrificio La Fucina, Birrificio Kashmir, pastificio Spighe Molisane. Fuori  regione, invece,  Birrificio Maltovivo, Birrificio Mezzo Passo, Birrificio Karma, Birrificio Serrocroce, pastificio e molino Tandoi, molino Casillo e pastificio Gentile. Alla luce degli ottimi risultati conseguiti il ministero ha incrementato il finanziamento per gli Its per i prossimi tre anni. Per il  2018-2019-2020, infatti, l’aiuto economico crescerà di 65 milioni di euro: 10 milioni di euro per il 2018, 20 milioni per il 2019 e 35 per il 2020. Il corso dell’Its Demos si è attestato nella fascia verde per il punteggio più alto.

Il Ministero ha investito, inoltre,  800mila euro tra i diversi Its tra cui Demos che, in collaborazione con La Molisana, ha realizzato il progetto “Track in pasta”, ossia lo sviluppo di un sistema di monitoraggio e marcatura a tracciabilità controllata. A partire da gennaio 2018 sono stati sviluppati laboratori di formazione e innovazione mirati a far collaborare studenti, docenti e personale delle imprese. A Roma, intanto, sono stati avviati i lavori del progetto “Istituti tecnici superiori per l’Italia 4.0”, programma attivato con il sostegno economico del Ministero dell’Istruzione e sviluppato in partnership con l’Università Ca Foscari di Venezia con l’obiettivo  di fare dei bienni post diploma una palestra di sperimentazione che consenta alle imprese e agli studenti degli Its di gestire fianco a fianco il processo di innovazione. “L’obiettivo di Its 4.0 è quello di andare oltre la formazione tecnica tradizionale dando la possibilità agli studenti di analizzare le criticità  delle imprese e di proporre soluzioni prototipali in versione low cost testando la soddisfazione degli utilizzatori finali – ha affermato in conferenza stampa Stefano Micelli docente e direttore scientifico del progetto.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close