News dal Molise

Molise, Berlusconi a confronto con le organizzazioni di categoria

Si è tenuta ieri la videoconferenza nella quale il leader di Forza Italia si è confrontato con i rappresentanti delle categorie della Regione, insieme ai rappresentanti eletti in regione e il presidente della provincia di Campobasso

Ad organizzare l’incontro la coordinatrice del partito, l’on. Annaelsa Tartaglione, che ha ringraziato Silvio Berlusconi per aver dimostrato ancora una volta una particolare sensibilità verso le problematiche che attanagliano la nostra terra.
“Il Molise – commenta oggi la parlamentare azzurra – può vantare un amico speciale e sincero, un solido e affidabile punto di riferimento che mai ha fatto mancare la sua vicinanza al nostro territorio. Sempre e non solo in campagna elettorale. È questo un legame speciale che parte da lontano, dagli anni del governo, e si rinnova per le difficili sfide future che ci attendono. Ha dimostrato di essere l’unico, da presidente del Consiglio, ad essere davvero vicino ai bisogni e alle esigenze della regione e ancora oggi i molisani ricordano quella famosa delibera Cipe da 576 milioni. Silvio Berlusconi ha infine annunciato ieri che tornerà presto a farci visita e a raccogliere dal vivo le istanze dei cittadini”.
All’incontro sono intervenuti: l’on Aldo Patriciello, che ha rappresentato come in Molise, ma anche nel Mezzogiorno, c’è bisogno di uno shock economico per poter ripartire. Il governatore Donato Toma, illustrando tutte le difficoltà che la regione ha dovuto e sta affrontando in questo momento, gli assessori Cavaliere e Di Baggio, il consigliere D’Egidio e il presidente della provincia di Campobasso Francesco Roberti, al quale il leader di Fi tra l’altro non ha dimenticato di fare in diretta gli auguri di buon compleanno.
Sono intervenuti nei colloqui il presidente di Confindustria Longobardi, il Direttore Coldiretti Ascolese, il presidente Cia Campolieti e quelli di Acem e Confartigianato Martino e Toci, oltre alla direttrice di Confcommercio Tartaglia e il presidente Anci Sciulli.
Senza dimenticare il contributo dato dai vertici nazionali di Forza Italia come l’ex presidente del parlamento europeo Antonio Tajani, le capogruppo alla camera e senato Mariastella Gelmini e Annamaria Bernini, l’onorevole Sestino Giacomoni (coordinatore della Conferenza dei coordinatori regionali e presidente della commissione di vigilanza su Cassa depositi e Prestiti) e il vicecagruppo al senato Licia Ronzulli.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close