Politica

Regionali 2018, Marone batte tutti sul tempo: “Io il candidato governatore dell’area moderata. I magistrati in politica? Fallimento della democrazia”

L'avvocato termolese inaugura la sede elettorale e presenta il programma politico: "Aperti al dialogo". Sulle Politiche: "Voto centrodestra"

GIUSEPPE FORMATO

Michele Marone batte tutti sul tempo e col simbolo ‘Energie per il Molise’, insieme al Movimento Agricolo Molisano e ad Azione Civica Molise, si presenta come candidato alla carica di Presidente della Giunta regionale del Molise, illustrando anche il programma elettorale.

“Il sistema Molise è in ginocchio ed è necessario un cambio di passo in tutti i settori – ha affermato l’avvocato termolese durante l’inaugurazione della sede elettorale nella cittadina adriatica – I giovani vanno via nell’ordine di settecento ragazzi molisani all’anno. Puntiamo a far tornare competitivo il Molise”.

Dove si colloca Marone? “Michele Marone è una persona cattolica, liberale e popolare, collocandosi nel centro moderato – ha proseguito MaroneChi vorrà condividere il nostro programma, con modifiche e integrazioni, è ben accetto. Rispetto alle Politiche, comunque, preciso che voteremo il centrodestra”.

Marone, però, da qualche settimana non partecipa più al tavolo del centrodestra. “Sono stato seduto ai tavoli del centrodestra fino a Natale – ha rimarcato Maronema quando è emerso che ci si vuole appoggiare alla magistratura, per rigenerare la politica, ho preferito andare avanti per la mia strada”.

Per Marone, dunque, no ai magistrati che scendono in politica? “Un giudice in politica rappresenta il fallimento della di quest’ultima e della democrazia, perché la magistratura è il terzo potere dello Stato, autonomo e indipendente. E tale deve restare. Senza legami con la politica”.

Il suo passo in avanti è una scelta forte negli equilibri politici molisani. “Noi siamo la prima e l’unica forza che, all’indomani dell’indizione dei comizi elettorali, ha pronto un programma. Siamo aperti al dialogo. Il tempo è breve. Noi non parliamo di nomi e personaggi, ma siamo per l’unione e l’alleanza attorno a un programma per rilanciare il Molise”.

Sono cinque i punti salienti del programma di Marone: agricoltura moderna e remunerativa; crescita del territorio con le sue risorse, attraverso ambiente e turismo; una sanità efficiente e di qualità; innovazione, occupazione giovanile in tema di lavoro con avvio delle start up alle attività produttive; progetto burocrazia zero con una revisione delle normative regionali di riferimento; pagamento alle imprese entro 90 giorni dalla parte della Regione Molise; forte strategia di comunicazione per far conoscere il Molise in campo nazionale e mondiale con una piattaforma multimediale web, al fine di promuovere il territorio (mare, collina e montagna) con i suoi prodotti di qualità.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close