Politica

Salvini infiamma la platea di Campobasso: “Investiremo su infrastrutture, lavoro e sicurezza. Ai molisani i tre milioni per il campo profughi di San Giuliano di Puglia”

Il leader della Lega Nord chiude nel capoluogo molisano il tour molisano a sei giorni dalle elezioni Regionali

Variazione di programma per il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che, vista la pioggia del pomeriggio e le temperature in ribasso, preferisce la comodità di una sala conferenza (gremita all’inverosimile) che Piazza Pepe. Il comizio di Matteo Salvini è un tributo per colui che spera di ottenere dal Capo dello Stato, Mattarella, l’incarico di governo. Prima dell’incontro, la presentazione della sede elettorale della Lega Nord in via Mazzini nel capoluogo molisano con tanto di ‘blitz’ da parte delle Iene.

“Non ho trovato in Molise durante tutta la giornata – ha affermato Salvini nessuno che mi ha chiesto mille euro per stare a casa sul divano. Ho incontrato persone che vogliono lavorare, spostarsi senza disagi, curarsi con ospedali che aprono e non chiudono, trasferirsi dal mare alla montagna senza impiegare tre ore”.

“I cittadini – ha proseguito Salvini – chiedono che vengano tutelate l’agricoltura e la pesca, dimenticate dalla Regione Molise, dallo Stato e dall’Europa”.

“Lavoro, infrastrutture e sicurezza”, questi sono i capisaldi di Salvini. “I cittadini vogliono cose semplici, i giovani non vogliono più scappare”, ha rimarcato.

“Non tollero – ha precisato Matteo Salviniche per l’ex villaggio dei terremotati di San Giuliano di Puglia ci siano tre milioni di euro da utilizzare per un campo profughi destinato a centinaia di immigrati. Se gli elettori ci daranno fiducia, noi utilizzeremo quei fondi per i molisani, ma aiuteranno anche la Lega a poter costituire un’amministrazione di buonsenso alla Regione Molise e un governo nazionale della stessa linea”.

Il centrodestra molisano punta su Toma (che nel corso della serata ha rimarcato il suo programma fondato su lavoro, infrastrutture e turismo, ndr). “Un uomo concreto, di fatti e poche parole. La scelta giusta”.

Salvini ne ha approfittato per parlare anche dell’attuale situazione relativa alla formazione del Governo nazionale a oltre quaranta giorni dal voto. “Se si rispettasse il voto degli italiani – il commento di Salvini – già da tempo ci sarebbe un Governo. Dall’inizio ho sostenuto l’idea che i primi due arrivati avrebbero dovuto lavorare su idee e progetti, governando l’Italia. Di Maio, però, si è impuntato e oggi avrebbe anche affermato che la sua idea di governo è con la Lega o, in alternativa, con il Partito Democratico. Credo che il leader del Movimento 5 Stelle abbia le idee confuse. Se crede di poter salvare l’Italia con Renzi e la Boschi gli faccio i miei migliori auguri”.

Berlusconi in Molise ha auspicato, anche per i risvolti nazionali, che Forza Italia superi la Lega Nord. “Non ho capito cosa abbia voluto dire Berlusconi con queste esternazioni. Chiedetelo a lui”.

Martina, reggente del Partito Democratico, ha affermato che Salvini utilizza i molisani come cavie. “Non è il Partito Democratico che ha governato la Regione Molise per cinque anni. Una coalizione che ha governato e se la prende con Salvini sta a significare che non ha fatto nulla, oppure si vergogna di quanto abbia fatto. Spero nell’orgoglio dei molisani, che domenica 22 aprile avranno l’opportunità di mandare a casa il centrosinistra”.

gf

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close