Politica

ESCLUSIVA/ GARANZIA GIOVANI: “I soldi per i tirocinanti ci sono” parola del direttore Massimo Pillarella. A giorni i pagamenti

pillarella

MARIA CRISTINA GIOVANNITTI

Il direttore generale della Giunta regionale, Massimo Pillarella, contattato più volte da CBlive, ha cercato di sbrogliare la matassa che da qualche tempo angosciava i giovani ragazzi che dai 30 ai 36 anni hanno aderito al progetto Garanzia Giovani, fascia B, e che lavorano ormai da 5 mesi senza essere pagati.

Noi di CBlive abbiamo seguito passo dopo passo l’iter del problema, fino ad arrivare alla soluzione: nella tarda serata di ieri, 3 ottobre 2016, il direttore Pillarella ha firmato la determina n. 1 “Trasferimento di risorse all’Agenzia Regionale Molise Lavoro per la Liquidazione delle indennità” per i giovani tirocinanti. Saranno così erogati ben 221 mila euro all’Agenzia Regionale Molise Lavoro, che così potrà procedere, finalmente, ai pagamenti.

Smentite le voci su fondi inesistenti: “Non avremo mai potuto fare un atto pubblico senza avere un fondo finanziario” ci spiega il direttore Pillarella.

Smorzato ogni allarmismo su fondi che ‘magicamente sarebbero scomparsi’: “I soldi ci sono sempre stati e ci saranno. Mi preme rassicurare tutti i giovani tirocinanti” conclude Pilllarella.

La domanda sorge spontanea: “Direttore, qual è stato il problema che ha impedito, allora, di pagare la prima trimestralità dei giovani tirocinanti?

Ad intoppare l’ingranaggio è stato semplicemente un problema tecnico ovvero c’è stato un blocco temporaneo di accesso alle risorse a causa di un ritardo per l’approvazione del Bilancio. I fondi c’erano ma per un momentaneo blocco tecnico non ne potevamo fare accesso. Ora, con questa determina, nei prossimi giorni provvederemo a trasferire il tutto a Molise Lavoro e già la settimana prossima i giovani potranno avere le loro meritate indennità” così spiega Pillarella.

Con l’ampliamento del bando dei Tirocini extracurriculari, abbiamo volutamente aperto ai giovani tra i 30 ed i 36 per favorire loro opportunità lavorative, motivo per cui non avremo mai permesso di avere giovani non pagati. Nel mio caso ci tenevo tanto a questo tema e a trovare una soluzione al problema, per questo motivo nei giorni scorsi ho lavorato solo per arrivare a questo sblocco”.

Arrivano così le indennità per i primi tre mesi lavorativi.

Se dovesse riproporsi il problema anche per la seconda trance di pagamenti? “Il problema del blocco temporaneo, per la seconda trance di pagamenti dovrebbe essere totalmente risolto. Nel caso in cui non dovesse essere così, procederemo con lo sblocco alternativo come abbiamo fatto ora” così tranquillizza Pillarella.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker