Politica

Micone rinnova gli incarichi alla portavoce e al collaboratore della portavoce: cinquantamila euro per undici mesi. Ancora una volta penalizzati i giornalisti

Rinnovo dei contratti anche alla Presidenza del Consiglio regionale del Molise dopo quelli della Presidenza della Giunta regionale. Rinnovate le collaborazioni, a Palazzo D’Aimmo, per Antonella Ricci, portavoce del presidente Salvatore Micone, e per Roberto D’Amico, collaboratore della portavoce.

Per entrambi è stato seguito l’iter previsto dalla Legge 150 del 2000 sulla “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”, che prevede che i portavoce delle amministrazioni pubbliche possano non essere giornalisti. Tuttavia, è pur vero che per il ruolo a cui sono demandati e, per una opportunità politica, vista anche la crisi che attanaglia il mondo giornalistico, sarebbe stato preferibile scegliere dall’elenco di oltre seicento, tra professionisti e pubblicisti, iscritti all’Ordine dei Giornalisti del Molise. Anche alla luce del fatto che il Consiglio regionale, nel corso di un’assise, a dicembre, si era espresso a favore del lavoro dei giornalisti con tante belle parole e interventi.

A votare a favore della delibera sono stati il Presidente Salvatore Micone, il vice Gianluca Cefaratti e la segretaria Filomena Calenda. Si sono astenuti i due componenti pentastellati: la vice-presidente Patrizia Manzo e il segretario Vittorio Nola.

Cinquantamila euro la somma stanziata per la portavoce e per il collaboratore: trentacinque mila euro lordi per Antonella Ricci, spalmati su undici mesi, dal 28 dicembre 2018 al 30 novembre 2019, e quindicimila lordi per Roberto D’Amico.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close