Politica

Sicurezza nelle scuole: 10 milioni per 14 edifici del Molise. Il maggiore finanziamento alla ‘Brigida’ di Termoli, grandi escluse le scuole di Campobasso

Termoli, scuola media 'Brigida'. Foto denuncia del Corriere della Sera sulle infiltrazioni d'acqua
Termoli, scuola media ‘Brigida’. Foto denuncia del Corriere della Sera sulle infiltrazioni d’acqua

MARIA CRISTINA GIOVANNITTI

Ad annunciarlo è il vice presidente della giunta regionale, Michele Petraroia: il Miur ha firmato il decreto sulla sicurezza nelle scuole. È questo un primo start up in cui le Regioni potranno richiedere i mutui alla Banca d’Europa degli Investimenti. Per il Molise sono previsti ben 10 milioni di euro da utilizzare per interventi in ben 14 edifici scolastici.

L’elenco è lungo ma in pole position per i maggiori finanziamenti, troviamo la ‘tristemente nota’ scuola media  ‘Brigida’ di Termoli per la quale sono stati richiesti ben 1.400.000 euro. ‘Tristemente nota’ perché la ‘Brigida’ è balzata agli onori della cronaca nazionale, con un articolo del Corriere della Sera, per essere una delle peggiori scuole d’Italia. La denuncia nazionale passa per un reportage fotografico che testimonia il degrado nella manutenzione con calcinacci che cadono ed infiltrazioni d’acqua. Non solo, al coro di denunce si è unita anche la Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL che contestava della scuola di Termoli classi con un numero in esubero di studenti e non conformi alla norma. Questa volta il finanziamento europeo sarà finalizzato per eliminare le barriere architettoniche presenti, acquisire il certificato anti incendio, ristrutturare i bagni e sostituire gli infissi per evitare la dispersione di calore.

Al secondo posto, con una erogazione di 1.100.000 euro, c’è la scuola materna ed elementare del piccolo comune di Pesche, nell’isernino. La scuola di Pesche, lo scorso anno, ha beneficiato già di 192.309,94 euro, soldi che sono serviti per il consolidamento del solaio, per il rifacimento del pavimento e dei canali delle grondaie, per la sistemazione della centrale termica, il miglioramento del sistema anti incendio e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Sul podio, al terzo posto, con un finanziamento di 1 milione di euro, c’è poi la scuola elementare di Jelsi che già illo tempore, come per l’edificio di Pesche, ha ricevuto altri e 200 mila euro per la messa in sicurezza, l’adeguamento e la ristrutturazione della struttura.

Balza all’occhio, tra i 14 istituti scolastici, il mancato finanziamento per le scuole di Campobasso nonostante lavori di sicurezza siano necessari, così come la FLC Cgil denunciava, per la scuola ‘Colozza’ di Campobasso, classi inadeguate e troppo numerose.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close