CittàComunePolitica

Lidia De Benedittis è il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Campobasso. Ma a Palazzo San Giorgio è già clima (infuocato) da campagna elettorale

Lidia De Benedittis è il nuovo assessore alla Cultura e Pari Opportunità del Comune di Campobasso.

Il decreto di nomina è stato firmato nella mattinata di oggi, giovedì 5 luglio 2018, dal sindaco Antonio Battista.

“Nel ringraziare l’ex assessore Emma de Capoa – le parole del primo cittadinoper l’impegno profuso in seno all’amministrazione comunale, auguro un buon lavoro a Lidia De Benedittis, sicuro che il suo apporto nella squadra di governo sarà prezioso e contribuirà al raggiungimento degli obiettivi che insieme vogliamo raggiungere per il bene della collettività e per la crescita di Campobasso”.   

La nomina di Lidia De Benedittis arriva a dieci mesi dalle elezioni e a Palazzo San Giorgio è già clima da campagna elettorale. E sono già diversi i consiglieri della maggioranza di centrosinistra a guardare già al centrodestra per la prossima tornata elettorale del maggio 2019.

Battista, che lavora per ritrovare l’unità del centrosinistra attorno al suo nome, ha inserito nella sua squadra la rappresentante di ‘Liberi e Uguali’, che alle ultime elezioni Regionali ha totalizzato 798 preferenze. 

Sul nome del neo-assessore, però, ci sarebbe la parte centrista sul piede di guerra, perché non sarebbe stata consultata sulla scelta, venendosi a trovare col nome già scelto dal primo cittadino. Si attendono mesi di fuoco al Comune di Campobasso, perché stanno nascendo nuovi equilibri, anche alla luce del governo nazionale Lega con Salvini e Movimento 5 Stelle e con il centrodestra di Toma alla guida della Regione Molise. Non da meno, in questo scenario, la difficoltà con cui il Partito Democratico sta lavorando per il dopo Micaela Fanelli.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close