ComuneCultura

A Milano la Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, la città di Campobasso presente con Azzurra De Gregorio, Monica Gualtieri e Giulio Maroncelli

Il manifesto della Biennale
17^ Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo’

La Sala consiliare di Palazzo San Giorgio ospiterà domani, giovedì 15 ottobre 2015 alle ore 10,30, la presentazione delle due artiste molisane e del performer, che la prossima settimana prenderanno parte alla 17^ Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo’ (Biennale des Jeunes Createurs de l’Europe et de la Mediterranèe – B.J.C.E.M.), evento fuori salone di Expo 2015. 

A rappresentare la città di Campobasso a ‘Mediterranea 17’ saranno le artiste Azzurra De Gregorio, termolese, selezionata nella sezione ‘arti visive’ con una performance interpretata dal performer Giulio Maroncelli, e da Monica Gualtieri, architetto campobassano che fa la spola con Parigi, selezionata nella sezione ‘arti applicate’.

Saranno presenti al vernissage il sindaco di Campobasso, Antonio Battista; l’assessore alle Politiche Giovanili, Emma de Capoa; il presidente della Commissione Politiche Giovanili, Giovanni Di Giorgio; e il funzionario del Servizio Politiche Giovanili dell’ente comunale, Gianna Spirito.

‘No food’s land – il mondo dopo l’Expo’ è il tema dell’edizione 2015 della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, che ha posto, da un lato, l’attenzione sugli effetti dei processi legati alla nutrizione e al cibo, intesi come processi di scambio culturale e creativo e di formazione degli artisti; dall’altro, invece, richiama criticamente l’evento più importante che si sta svolgendo nel nostro paese: Expo 2015.

L’evento clou con la presenza dei molisani selezionati si terrà a Milano, alla Fabbrica del Vapore, dal 22 al 25 ottobre 2015 (la mostra che resterà aperta fino al successivo 22 novembre), ma i tre molisani prenderanno parte, dal 19 al 22 ottobre, anche alla manifestazione di Genova: ‘Mondo della ricerca e cultura della tradizione’, legato al Festival della Scienza che si svolgerà da lì a poco nella grande città portuale, dove saranno 150 gli artisti presenti, provenienti da tutta l’Europa.

Azzurra De Gregorio
Azzurra De Gregorio

Il Comune di Campobasso è socio del Comitato Italiano della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo’ sin dal 1996. L’evento dal 2001 da manifestazione pluridisciplinare è stata trasformata in associazione, regolamentata da un proprio statuto e costituita quale organismo ufficiale per favorire e sviluppare dinamiche culturali comuni ai Paesi aderenti, incoraggiando la produzione culturale dei giovani, anche attraverso la realizzazione di progetti finanziabili dall’Unione Europea. L’amministrazione comunale di Campobasso, dopo aver aderito al comitato, quattordici anni fa è diventata membro anche dell’associazione con delibera di Giunta numero 338 del 13 luglio 2001.

L’associazione è coordinata da un Comitato internazionale del quale fanno parte: Ministeri, Amministrazioni comunali e Associazioni culturali di Albania, Algeria, Bosnia Erzegovina, Cipro, Croazia, Finlandia, Francia, Grecia, Italia, Jordan, Kosovo, Malta, Portogallo, San Marino, Serbia e Montenegro, Slovenia, Spagna, Turchia.

La prima edizione della Biennale si è tenuta nel 1985, dunque, quest’anno si celebra il trentennale dell’importante kermesse che, prima di Milano, si è tenuta a Barcellona, Salonicco, Bologna, Marsiglia, Valencia, Lisbona, Torino e Roma, Sarajevo, Atene e Napoli.

La città di Campobasso, che torna a partecipare alla Biennale dopo dieci anni, ha preso parte per la prima volta all’evento in occasione dell’8^ edizione a Torino nel 1997, essendo presente alle successive edizioni: a Roma nel 1999, a Sarajevo nel 2001, ad Atene nel 2003 e a Napoli nel 2005.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close