Cultura

Lions Club Campobasso, all’imprenditrice Carmelina Colantuono il premio ‘Ada Trombetta’

A Carmelina Colantuono, imprenditrice di Frosolone, è andato il premio ‘Ada Trombetta’, consegnato dai Lions Club Campobasso. La consegna del premio dedicato all’intellettuale, scrittrice, fotografa, artista, insegnante, amata socia del Lions Club Campobasso è avvenuta alla Fondazione Molise Cultura.

Il premio è stato assegnato a Carmelina Colantuono “per la sua preziosa attività dedicata alla transumanza, fondata sulla tradizione, sulle comunicazioni e sugli scambi tra i popoli, sul rispetto dell’ambiente, sul lavoro insieme e in sinergia, che ha portato il Molise al centro dell’Europa, mettendo in evidenza la sua cultura, le sue bellezze e le sue tradizioni”.

Il Cerimoniere del Lions Club Campobasso, Raffaella Petti, ha condotto la premiazione. Al tavolo, il Lions e MJF, Eugenio Astore, il presidente Aldo Reale e il consigliere e componente della giuria, Davide Marroni. 

Nella scorsa edizione, il premio fu assegnato alla professoressa Antonella Presutti, docente e scrittrice impegnata “che con le sue attività dedicate alla cultura ha elevato la città di Campobasso portandola ad essere l’epicentro di importanti iniziative artistiche e culturali”.

La cerimonia, molto partecipata, ha visto la presenza e gli interventi del sindaco di Campobasso, Antonio Battista, della presidente dell’IRESMO, Giuseppina Rescigno, e della presidente della FIDAPA Campobasso, Teresa D’Alessio e di Nicola Di Niro, responsabile del Moligal e collaboratore più vicino a Carmelina Colantuono, promotore insieme all’imprenditrice di Frosolone del partenariato con gli altri Paesi europei, dove si svolgono altri esempi di transumanza (Svezia, Spagna, Portogallo, Grecia) e sostenitore della possibilità che nella prossima Programmazione comunitaria vengano valorizzati i tratturi, reincentivando le attività artigianali e commerciali che nascono in corrispondenza di tali strade, sopratutto, grazie a tutto questo lavoro, consentendo la candidatura della Transumanza al Patrimonio dell’Unesco.

Molto emozionante e significativo l’intervento di Paolo Matrella, ‘nipote’ (così lo definiva Ada Trombetta per l’affetto che li legava) che ha donato ai partecipanti un meraviglioso video che ha realizzato un ritratto splendido di Ada Trombetta e delle sue opere.

Carmelina Colantuono con l‘avvocato Stefano Maggiani

Particolarmente toccante il fuori programma del Lions, Stefano Maggiani, avvocato campobassano, che ha voluto ricordare il collega Erminio Roberto, “avvocato penalista affermato ed apprezzato, Presidente della Camera Penale di Campobasso e più volte eletto al Consiglio dell’ordine degli avvocati di Campobasso di cui era una colonna ed un riferimento, prematuramente scomparso nel pomeriggio”.

Il minuto di silenzio e il lungo applauso dedicato all’Avvocato Erminio Roberto dai presenti, tutti fortemente scossi per l’improvvisa e prematura scomparsa, ha sancito la stima umana e professionale che la città gli ha sempre riservato.

“Il Lions Club Campobasso – si legge in un post sulla pagina Facebook – è anche questo, nel suo servire la comunità con impegno e con sensibilità deve saper essere presente in ogni momento, triste e gioioso, con i suoi valori etici”.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker