Politica

Pagamenti alle imprese, la Regione Molise trasferisce oltre sette milioni di euro a ottanta Comuni

Il governatore Toma: "Toccherà alle amministrazioni comunali saldare le ditte con cui hanno lavorato"

La Regione Molise ha disposto l’immediata liquidità di 7.341.761,35 euro da trasferire a ottanta Comuni molisani, che dovranno pagare le imprese che hanno lavorato per conto delle stesse amministrazioni comunali.

“Avevo promesso un’accelerazione dei tempi di pagamento e mi ero dato tre mesi – ha affermato il governatore Donato TomaAppena insediato, ho attivato le strutture, con le quali abbiamo contattato la banca. Avevamo oltre nove milioni di euro direttamente spendibili. Poco più di due milioni li abbiamo riservati al pagamento degli stipendi e delle spese fisse, la restante parte della somma l’abbiamo destinata alle imprese che attendevano il pagamento da parte delle amministrazioni comunali”.

“L’obiettivo era quello – ha precisato Toma di reintrodurre sul territorio moneta circolante, pagando tutti i lavori effettuati al 31 dicembre 2017”.

Toma, nel corso di una conferenza stampa, ha precisato che la Regione Molise può trasmettere il dovuto ai Comuni, ai quali spetta l’onere di pagare le imprese. “Si tratta di erogazioni in conto capitale per lavori effettuati – ha spiegato il presidente della Regione Molise – che non potranno avere altre destinazioni. Chi non pagherà le imprese se ne assumerà le responsabilità politiche e gestionali”.

Toma, che sta lavorando ai fondi comunitari, ha chiarito che dalla prossima settimana si occuperà anche dell’Agenzia Regionale Post-Sisma, per occuparsi anche del pagamento, nell’immediato, delle imprese che devono ancora veder saldate le proprie spettanze per i lavori effettuati nell’area del cratere.

giusform

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close