CronacaPolitica

Toma prova a salvare l’unità del centrodestra: “Non posso non ascoltare le sensibilità territoriali. Metterò in sintonia partiti e liste civiche”

Il dibattito infiamma nella coalizione del centrodestra. Una nota della Lega, a firma del coordinatore Luigi Mazzuto, ha ufficializzato la candidatura di Alberto Tramontano alla carica di candidato sindaco. A sottoscriverla, i segretari regionali Annaelsa Tartaglione per Forza Italia, Filoteo Di Sandro per Fratelli d’Italia e, appunto, Mazzuto per la Lega.

L’assessore regionale al Lavoro non ha esitato a ufficializzare Tramontano, nonostante la non condivisione completa da parte del tavolo del centrodestra con i Popolari per l’Italia di Vincenzo Niro e l’UdC di Salvatore Micone, che, invece, avevano manifestato la volontà di una scelta popolare e da quanto stabilito nei tavoli aperti anche alle liste civiche.

“Non posso non ascoltare le sensibilità territoriali, perché esse non vanno mortificate – ha affermato a CBlive il governatore Donato TomaIl mio ruolo è quello di fare sintesi e mediare, contemperando le esigenze sia dei partiti sia dei movimenti civici, che raccolgono tanti cittadini, pronti a mettersi a disposizione per la comunità”.

“In virtù del mio ruolo di fare sintesi – ha sottolineato Tomafarò in modo che partiti e coloro che rappresentano le esigenze territoriali si parlino, in modo di giungere a una scelta, relativa al candidato sindaco, condivisa e accettata da tutti”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker