Politica

PD, amministratori e professionisti in corsa per le Regionali. In contemporanea al voto si apre la fase congressuale

Parità di genere e un “quasi totale rinnovamento” per la squadra del Partito Democratico in corsa alle Regionali del 22 aprile, la cui presentazione si è tenuta questa mattina, martedì 3 aprile 2018, nella sede del partito, in via Ferrari a Campobasso. “Sono orgogliosa – ha detto la segretaria e candidata per il PD, Micaela Fanelli – di rappresentare una lista in cui ci sono tante persone provenienti dal mondo delle professioni”.

Persone che hanno deciso di “metterci la faccia” in un momento non del tutto positivo per il partito a livello nazionale, perchè, come avanza più di qualche candidato “il coraggio si dimostra in questi momenti”.

In lizza con il PD oltre a numerosi amministratori comunali, come l’assessore al Turismo di Campomarino, Anna Saracino, il sindaco di San Pietro Avellana, Francesco Lombardi, il vice sindaco di Montagano, Francesca Primiano, ci sono anche medici, agronomi, avvocati, come ad esempio Carmela Lalli (consulente della Regione nel governo Frattura ndr), che rappresentano le diverse aree del territorio molisano: dalla costa all’Alto Molise.

“Parliamo di temi e programmi e, – ha detto l’assessore all’Agricoltura e candidato, Vittorino Facciollain questi giorni, avremo anche l’occasione per raccontare a tutte le persone che incontreremo come, in questi cinque anni, le nostre scelte difficili ci abbiano portato a vivere in una regione tornata a essere normale”.

“Abbiamo una proposta seria e concreta e la dobbiamo spiegare ai cittadini”, ha detto, invece, il sindaco di Campobasso, Antonio Battista, che ha voluto ancora una volta rimarcare il tema dell’unità.

“Con l’unità ritrovata – ha, infatti, evidenziato – si può tornare a lavorare in Consiglio regionale. La stessa mia elezione prima a sindaco e poi a presidente della Provincia è stata possibile grazie all’unità”.

 A soffermarsi sul tema della sanità il governatore uscente, Frattura che, in risposta ad alcune affermazioni di Iorio ha detto: “sento parlare d nuovi investimenti da compiere nel comparto e allora colgo l’occasione per ricordare come stiamo per consegnare ben 100 milioni di euro da investire in sanità”. Subito dopo un in bocca al lupo al candidato presidente per il centrosinistra, Carlo Veneziale. “La tua umanità e professionalità – le parole di Frattura – permetteranno di approcciare a ogni problema con il sorriso e proprio questo, significherà per il Molise la vera discontinuità”.

“Sono carico di entusiasmo ed essere in mezzo alla gente, ogni giorno, – ha detto, infine, il candidato governatore della coalizione – mi dà la carica necessaria per pensare al futuro. Conosciamo bene il nostro territorio e abbiamo tutti gli strumenti per disegnare un nuovo Molise. Con la nostra cassetta degli attrezzi – ha concluso Veneziale – siamo pronti al confronto”.

Intanto per il PD, dal 21 aprile si aprirà una nuova fase congressuale per la scelta dei vertici del partito a livello regionale. “Una fase delicata che si aprirà subito dopo le Regionali, ecco perché chiediamo alle persone di starci vicino”, ha detto la Fanelli che ha fatto ben intendere di aver concluso la sua esperienza. In pole a questo punto ci potrebbe essere la Venittelli, così come i ben informati giurano che sia proprio l’ex senatore Roberto Ruta a essere particolarmente animato dalla voglia di “riprendersi” il partito.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!
Close