Politica

Differenziata, 16 milioni di euro per trasformare il Molise in una regione virtuosa

Differenziamolisempre Frattura - FacciollaÈ stato denominato “Gestione dei rifiuti urbani” l’accordo di programma quadro che la Regione Molise ha sottoscritto con il Ministro dell’ambiente e il dipartimento per lo sviluppo della coesione economica. Un’intesa questa, che consentirà al piccolo Molise di poter fare un cospicuo investimento nella raccolta differenziata, pari a 16 milioni di euro e di impegnare, invece, più a lungo termine un totale di 27 milioni.

Una cifra sicuramente importante che potrebbe consentire di creare un circuito virtuoso, dove al pari del rispetto dell’ambiente sia potenziata anche l’occupazione.

Tra i circa 80 Comuni, dove la differenziata sarà gestita attraverso la rete di tali enti, non rientrerà però Campobasso. Per il capoluogo sono, infatti, già stati stimati 2 milioni di euro. Questo perché la città essendo più estesa e popolosa avrà bisogno di un sistema più complesso di quelli impiegati altrove.

A sottolineare come l’investimento sarà in grado di generare un notevole risparmio economico, il governatore Frattura che questa mattina, venerdì 17 ottobre 2014, insieme all’assessore Facciolla ha illustrato l’apq ai giornalisti. Soddisfatto dell’accordo anche l’esponente della Giunta, Vittorino Facciolla, conosciuto durante il suo mandato da primo cittadino, per aver contribuito a far ottenere a San Martino in Pensilis lo scettro d’oro di ‘Comune Riciclone’, un titolo attribuito al paese da Legambiente che ha stimato i Comuni dove la differenziata si faceva di più e meglio.

“In un anno e mezzo il Molise sarà tra le realtà più virtuose di Italia. Oggi partiamo mettendo a disposizione delle amministrazioni comunali risorse certe e sostanziose per l’acquisto di materiali e strumenti, compreso un valido e continuo supporto normativo, per praticare da subito una gestione dei rifiuti urbani efficiente, innovativa e strategica”, così l’annuncio ufficiale del numero uno del Molise, Frattura, all’avvio dei lavori.

“Questo incontro – ha detto poi Facciolla – è stato voluto per far sapere che siamo pronti. Le risorse ci sono, sono state già stanziate e ora attendiamo solo che i Comuni che, sono già stati coinvolti nella stesura del programma ragionando per macroaree, ora devono solo presentare i progetti esecutivi che saranno finanziati”.

Durante l’incontro con la stampa, è stato presentato il logo della campagna di comunicazione “DifferenziaMOLISempre”, scelto attraverso un concorso di idee, bandito dall’Assessorato all’ambiente, al quale sono stati candidati 275 progetti provenienti da tutt’Italia. Con il vincitore Giacomo Attardi, selezionati dalla commissione anche altri quattro finalisti pari merito, Maria Fagliarone, Antonella Petrecca, Massimo Dilio e Giuseppe Gallo de Marinis.

“Siamo grati a tutti coloro che partecipando al concorso ci hanno aiutato con la loro creatività a rendere più diretto e bello il messaggio che volevamo veicolare per il rispetto concreto del mondo attorno a noi”, ha concluso il presidente Paolo Frattura.

(f.a)

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close